PRIMO PIANO
  • Quartetto d’italiani al Lido: Bellocchio, Messina, Guadagnino e Gaudino

    Confermate le voci di un’abbondante presenza italiana a Venezia 72. Marco Bellocchio con Sangue del mio sangue, Luca Guadagnino con A bigger splash, Piero Messina con L’attesa e Giuseppe M. Gaudino con Per amor vostro sono in Concorso. Ma anche nelle altre sezioni l’Italia si fa sentire parecchio, a partire dal Fuori Foncorso con Non essere cattivo, ultimo film del recentemente scomparso Claudio Caligari, con il docu di Gianfranco Pannone L’esercito più piccolo del mondo, e Franco Maresco con Gli uomini di questa città io non li conosco
  • Anche Francesco Munzi nella giuria di Venezia 72

    Giurie della Mostra di Venezia al gran completo. Affiancheranno Alfonso Cuarón nell'assegnare il Leone d'oro e gli altri premi del concorso internazionale: Emmanuel Carrère, Nuri Bilge Ceylan, Pawel Pawlikowski, Hou Hsiao-hsien, Diane Kruger, Lynne Ramsay, Elizabeth Banks e l'autore di Anime nere. Nella giuria di Orizzonti anche l'attrice italiana Anita Caprioli
  • Giornate degli Autori con Saura, Pamuk e Barba

    20 film, di cui 8 opere prime e tra gli Eventi speciali il regista spagnolo che con Argentina torna alla musica e al ballo, il Nobel per la letteratura, suoi i testi di Innocence of Memories, e il fondatore dell’Odin Teatret, protagonista de Il paese dove gli alberi volano di Barletti&Quadri. E poi I sogni del lago salato di Andrea Segre, Storie sospese di Stefano Chiantini, Milano 2015 firmato da Veltroni, Soldini, Diritti, Bolle, Capotondi e Elio. Laurent Cantet presidente della giuria del Venice Days Award
 
 
LEGISLAZIONE

100Autori: ecco come “rinfrescare” la Rai

Anche Paolo Virzì è intervenuto in merito alla proposta dei 100Autori alla Rai per riconfigurarne l’assetto e ridistribuirne le risorse valorizzando i talenti, i nuovi linguaggi e il ruolo di autori e produttori. “Diciamo – afferma il presidente Francesco Bruni – che siamo come un figlio che consiglia vivamente a sua madre di dare una rinfrescata alle pareti di casa”. Tra i punti c'è l'idea di diversificare l'impegno della produzione in 4 direzioni editoriali autonome ma in costante dialogo
 
 
VENEZIA 72

Il ballo dei "debuttanti"

Quattro italiani e quattro americani, un concorso di opere inattese, sorprendenti e disturbanti, con molti "debuttanti", ovvero autori mai transitati alla Mostra o in competizione e molte star da tappeto rosso. Alberto Barbera, all'ultimo anno come direttore, sembra aver messo a punto la formula del suo festival ideale. "Ci vuole tempo per fare un progetto, noi abbiamo le idee chiare, una forte identità che ci rende diversi dagli altri festival dello stesso livello"
 
 
VENEZIA 72

Luce alla Mostra con Italian Gangsters e Bini produttore di Pasolini

Il film doc di Renato De Maria, in concorso a Orizzonti, ripercorre le imprese più eclatanti della malavita nostrana, attraverso filmati d’epoca dell’Archivio Luce e di Home Movies; attraverso la library di Rarovideo, con il meglio dei film di genere. Alfredo Bini, ospite inatteso di Simone Isola (Venezia Classici) è il ritratto di un produttore noto per aver fatto esordire Pasolini e del quale produsse i film sino a Edipo re. Tornano le Pillole di cinema, presentate al Lido prima della proiezione di alcuni film, per festeggiare in un minuto alcuni centenari di artisti famosi
 
 
VENEZIA 72

L’altra Venezia: dalla video-art di Antoni Muntadas alle iniziative di FEdS e Market

Diverse altre iniziative ravviveranno il Lido dal 2 al 12 settembre, a partire dall’esposizione del nuovo lavoro dell’artista Antoni Muntadas, Dérive Veneziane, nel Garden del Casinò. Molti i convegni organizzati dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. Nel contesto del Venice Film Market si segnala in particolare la presenza dei progetti italiani italiani Bianco di Daniele Vicari e Children of the Night di Andrea De Sica
 
 
VENEZIA 72

Fantasmi al Lido per onorare Monicelli

In occasione del centenario della nascita del grande regista, la compagna Chiara Rapaccini, in arte RAP, illustratrice e artista di fama internazionale, ha realizzato un'installazione che utilizza alcune foto dell'archivio privato stampate su lenzuola che saranno lasciate oscillare al vento all'interno del Casinò. Nella sezione Venezia Classici sarà inoltre proiettato Vogliamo i colonnelli del 1973, restaurato da CSC – Cineteca Nazionale in collaborazione con Dean Film
 
 
EVENTI

Anche Vasco nel Giardino del Casinò

Ci sarà anche il cantautore, insieme a registi come Giuliano Montaldo, Giuseppe Tornatore, Pif e Gianni Amelio, tra i personaggi che prenderanno parte agli incontri in programma nel nuovo spazio del Lido aperto a tutti e gratuito che ospiterà ogni sera, a partire dalle 21, un colloquio con un artista e la proiezione di un documentario 
 
 
EDITORIA

In libreria a settembre 'Pane, film e fantasia'

Dalla pasta e broccoli di Roma città aperta ai dolci rubati dei film di Nanni Moretti: il viaggio di Laura Delli Colli nel backstage delle cucine del cinema d’autore ma anche delle commedie più popolari
 
 
USCITE

Esce 'Mirafiori Lunapark' con Haber, Catania e Colangeli

Nelle sale il 27 agosto, dopo aver partecipato al Torino Film Festival 2014, il film  di Stefano Di Polito con al centro Mirafiori, sede storica dei primi stabilimenti della Fiat e simbolo delle lotte operaie degli anni '70
 
 
VENEZIA 72

Baratta: "Il buco al Lido non è affar nostro"

Il presidente della Biennale: "Abbiamo completato il rinnovamento e l'ampliamento delle sale esistenti, ora tocca al Comune di Venezia". E scherza sulla forte presenza di film latino-americani
 
 
DISTRIBUZIONE

Ex machina. Tragedia 2.0

Arriva in sala con Universal Ex machina, thriller futuristico ma non troppo a firma di Alex Garland, già visto al Bif&st. In una suggestiva e unica location - un bunker disperso da qualche parte in Norvegia, tra Valldal ed il fiordo Sognefjord – si mette in atto una classica tragedia in tre atti che rispetta le unità aristoteliche di tempo, luogo e azione e non lascia ai protagonisti una facile via etica da seguire
 
 

CREDITS

 
 

La seconda vittoria di Spy

In testa troviamo per il secondo weekend la commedia d'azione con protagonista Melissa McCarthy, seguita da Babadook e Terminator. Non male al quarto posto Il Ragazzo della Porta Accanto

Celestini, Marra e Lavagna in concorso ai Venice Days. Omaggio alla Bergman

Tra i titoli italiani delle Giornate degli autori 3 i film che vedono presente Luce Cinecittà: come distributore di Arianna, esordio in Concorso di Carlo Lavagna; come produttore insieme a Chopard di Viva Ingrid! di Alessandro Rossellini, figlio di Renzo, omaggio a Ingrid Bergman nel centenario della nascita; tra i produttori del documentario Harry’s Bar di Carlotta Cerquetti sul famoso locale veneziano, entrambi eventi speciali. Gli altri film italiani in concorso sono La prima luce di Vincenzo Marra e Viva la sposa di Ascanio Celestini. CinecittàNews è media partner

Settimana della Critica, in gara Banat (Il viaggio)

Tra i 7 film in gara vi è l'esordio di Adriano Valerio, storia di un’emigrazione al contrario: dall’Italia verso la Romania, alla ricerca di lavoro e felicità. Tra gli Eventi speciali fuori Concorso vi è anche Bagnoli Jungle di Antonio Capuano. Novità la sigla animata di Alessandro Rak e un film in più, collocato in pre-apertura il 2 settembre causa la durata di quasi cinque ore: si tratta del cinese Jia (The Family). Torna inoltre Peter Mullan per ricevere il premio speciale Saturnia per Orphans, il film presentato nel 1998 proprio alla SIC
 
 

Android app on Google Play


CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:



   Ricerca
 
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

La tua E-mail