PRIMO PIANO
  • L'audiovisivo europeo nell'era di Netflix

    Netflix, Amazon, Youtube e Google: nuovi modelli di consumo in un mercato sempre più globale che ha bisogno di nuove regole non solo nazionali. Se ne è parlato nella Conferenza internazionale organizzata dal MiBACT nel semestre della presidenza italiana dell'Unione Europea Audiovisual Market and Regulation An Industry at a Crossroads i cui esiti saranno riportati in un documento da sottoporre all'attenzione del Council of Education, Youth, Culture and Sport Minister of the European Union (EYCS) il prossimo 24 novembre a Bruxelles
  • Claudio Noce: una favola nera tra neve e ghiaccio

    "La foresta di ghiaccio nasce da una dicotomia positiva: da un lato cimentarsi nel cinema di genere che ha regole e meccanismi narrativi ben precisi; dall'altro continuare ad avere un forte rapporto con il contesto sociale che in questo thriller è costituito dal transito e dall’immigrazione", spiega il regista del secondo titolo italiano in concorso al Festival di Roma. Nel cast del film, prodotto da Ascent e Rai Cinema, Emir Kusturica, Ksenia Rappoport, Adriano Giannini Domenico Diele, in sala il 13 novembre con Fandango
  • Johnson: un film sull'amicizia grazie agli amici e agli studenti di Pisa

    L'ultimo weekend di cinque giovani che hanno studiato e vissuto nella stessa casa è raccontato dalla divertente commedia Fino a qui tutto bene, presentata nella sezione Prospettive Italia e distribuita da Microcinema a gennaio. "All’origine del film c’è la richiesta dell’Università di Pisa di un documentario sull’ateneo - spiega il regista - così abbiamo raccolto delle interviste in video degli universitari. Ognuno che ha lavorato anziché prendere soldi per il suo impegno ha una percentuale, un utile del film"
 
 
ROMA 2014

Scimeca: il mio moderno san Francesco che forse piacerà al Papa

Biagio, terzo film italiano in concorso al Festival di Roma, è dedicato a a Biagio Conte, missionario laico popolare a Palermo per il suo impegno a favore dei poveri. "E’ uno dei pochi rivoluzionari veri, nel senso che non lo è solo a parole, ma con i fatti. Con un gesto radicale ha abbandonato la civiltà del consumismo, perché un sistema di valori basato sul possesso di beni materiali non ha futuro e ha fatto voto di non toccare più il denaro", dice il regista. Protagonista del film è Marcello Mazzarella che è anche autore del soggetto
 
 
ROMA 2014

Kevin Costner: nonno per amore

Kevin Costner porta al Festival di Roma nella sezione Gala (in collaborazione con Alice nella città) il film Black & White, da lui prodotto e interpretato al fianco di Octavia Spencer (premio Oscar per The Help) e diretto da Mike Binder. Due ore nette di sentimento puro – un po’ anni ’90, come ai tempi di The Bodyguard – ma stavolta votato non a una storia d’amore di coppia ma a quella tra un nonno e una nipote tra cui vige un legame molto stretto. “Sono papà di sette figli – racconta l’attore – e vi assicuro che in casa mia la vita è assolutamente normale. Li porto a scuola e li vado a prendere tutti i giorni”
 
 
ROMA 2014

Index Zero: fantascienza italiana tra ‘The Road’ e ‘District 9’

Scenari desolati, tunnel clandestini, polizia corazzata e brutale, rivolte, centri di detenzione, diktat, distopia. Tra Mad Max, The Road di Hillcoat e lo sci-fi sudafricano di Neill Blomkamp (District 9, Elysium) si muove Index Zero di Lorenzo Sportiello, soprendente opera indie di fantascienza tutta italiana, sebbene girata in Bulgaria in lingua inglese, che arriva al Festival di Roma nella sezione Prospettive Italia
 
 
ROMA 2014

Franceschini: "Servono regole globali"

"Stiamo lavorando per accelerare una proposta condivisa di adeguamento della Direttiva sui servizi media-audiovisivi", ha annunciato il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, concludendo i lavori della Conferenza internazionale Audiovisual market and regulation-An industry at a crossroad, organizzata al Festival internazionale del film di Roma dal Mibact-Dg Cinema in occasione della presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea
 
 
ROMA 2014

Il segno del regista

Pittura, fumetto, cinema. Questi gli argomenti principali affrontati durante l’incontro che si è tenuto al Maxxi per la sezione  Wired Next Cinema, che ha visto protagonisti prima la videomaker Virginia Eleutieri Serpieri, figlia d’arte – suo papà è il fumettista Paolo, famoso per la serie erotico/sci-fi Druuna – che ha dedicato un documentario, My sister is a painter, a sua sorella pittrice, e poi Marco Bellocchio, Paolo Virzì ed Ettore Scola, protagonisti del documentario Prima del film di Mario Sesti e Marco Chiarini, dedicato ai registi che hanno l’abitudine di disegnare

 
 
ROMA 2014

Lucherini, il pettegolezzo come arte

Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli (che prosegue la sua collezione di ritratti di cinema, dopo Giovanna Cau e Giuliano Montaldo) è al Festival di Roma, ulteriore tappa di una serie di omaggi al press agent per eccellenza. Dopo la mostra per i 50 anni di carriera all'Ara Pacis, ci voleva un documentario per cogliere dal vivo la verve del re degli uffici stampa, 82 anni e molta nostalgia per uno show business che non esiste più, dove era possibile "inventare" personaggi e notizie. Anzi "lucherinate". Nei cinema del circuito The Space il 28 e il 29 ottobre e in onda su SKY ARTE venerdi 31 ottobre 
 
 
ROMA 2014

I ragazzi del Bronx napoletano

Tra voglia di riscatto e tanta fragilità le esistenze di alcuni ragazzi dei Quartieri Spagnoli e di due adolescenti di un rione popolare, narrate dal documentario Largo Baracche di Gaetano Di Vaio e dal corto Ore 12 di Tony D'Angelo
 
 
ROMA 2014

Un pubblico di 28mila tra ragazzi e giovani

“Le cifre ci confermano che l’identità del Festival di Roma non può che ripartire dalla formazione del giovane e nuovo pubblico" commentano Giannelli&Bettini, i direttori artistici di Alice nella città 
 
 
ROMA 2014

Geraldine Chaplin: "Ancora con Bayona e Sigourney Weaver"

L'attrice ha incontrato il pubblico dell'Auditorium concedendosi in una chiacchierata a ruota libera in cui ha ricordato molti momenti salienti della sua carriera e ha parlato a lungo di papà Charlot. Ma al festival ha portato anche un nuovo film, Dolares de arena dei registi dominicani Laura Amelia Guzman Conde e Israel Cardenas, in cui è Anna, un'anziana signora che paga in cambio d'amore la giovanissima indigena Noelì. E nel prossimo futuro c'è una nuova pellicola col regista di The Orphanage 
 
 
ROMA 2014

Elisabetta Sgarbi e la trilogia del Po

Un ritratto inedito del Po e della sua gente, commissionato da Rai Cinema, quello offerto da Elisabetta Sgarbi nel suo Due volte Delta, presentato al Festival di Roma nella sezione Prospettive Italia. Due film in uno, in realtà, qui presentati in un’unica tranche. ““In realtà – spiega Sgarbi – il progetto si estenderà presto a una trilogia. Il terzo episodio si chiamerà Il pesce rosso dov’è? . Considero il film in qualche modo autobiografico sebbene non sia mai stata in quei luoghi, perché fanno comunque parte di me, li ho dentro, forse ci sono stata in un’altra vita”
 
 

CREDITS

 
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

La tua E-mail

Eroi della Galassia, eroi da festival

Oltre al kolossal Marvel Disney I Guardiani della Galassia escono in sala il documentario di Wenders Il sale della terra e le commedie Soap Opera e Buoni a nulla, viste al Festival di Roma

Sergio Leone: mostra al Museo del cinema di Torino

Sergio Leone, maestro del cinema italiano, in mostra alla Mole dal 22 ottobre al 6 gennaio per i cinquant'anni dello spaghetti western
 
 
CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:



   Ricerca