/ INTERVISTE

Lorenzo Richelmy, giurato noir e attore "spericolato"

In primavera sarà in sala come co-protagonista di Una vita spericolata di Marco Ponti e, più in là, sarà al cinema con Ride, opera prima action di Jacopo Rondinelli tutta girata con le Go Pro. "In questo film ho potuto correre, improvvisare, sperimentare una libertà d'azione mai provata prima al cinema", racconta divertito"

Bharat Nalluri: Dickens come una rock star in crisi

Nel biopic letterario Dickens-L’uomo che inventò di Natale il regista rivela gli aspetti meno noti della vita del famoso scrittore inglese Charles Dickens, autore della favola natalizia 'Canto di Natale': "Mi è piaciuto lavorare sul suo blocco di scrittore, quando a 31 anni è disperato come una rockstar famosa che deve pubblicare il suo terzo lp e non  sa come andare avanti"

Roland Sejko: "Così gli americani inventarono la propaganda"

Il nuovo documentario di Roland Sejko, prodotto da Istituto Luce Cinecittà con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale e del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, si muove tra lirismo, precisa documentazione storica e grande capacità evocativa, soffermandosi in particolare sull’intervento degli Stati Uniti in Europa. Abbiamo intervistato l'autore

Ziad Doueiri: "Diviso tra due culture, ma credo nella pace"

Tentativi di boicottaggio, polemiche accese e persino problemi con le autorità al rientro dalla Mostra di Venezia. E' tormentato il percorso del film L'insulto. Apologo sui conflitti insanabili che insanguinano il Medio Oriente, è in uscita il 6 dicembre con Lucky Red. Ne parliamo con il regista che confessa: "Mi sento diviso tra Oriente e Occidente e ancora non ho deciso quale è il mio posto"

Pino Donaggio: dal festival di Sanremo a Brian De Palma

Terminato Domino, il nuovo lavoro di Brian De Palma, tra i prossimi progetti ci sono un film sulla vita di Enzo Ferrari con Robert De Niro e un altro con Daniele Ciprì. "Negli horror evito gli effettacci. Con De Palma lavoro sempre tanto, perché mi dà più tempo degli altri registi, preferisce che lavori con calma", spiega Donaggio

Armando Iannucci: morto Stalin, se ne fa un altro

Uno dei migliori autori satirici della tv britannica porta in concorso al TFF il film tragicomico e grottesco Morto Stalin, se ne fa un altro, in sala l’11 gennaio. "L'idea è venuta dopo aver visto le tante figure autoritarie che si affacciavano nei vari paesi europei: da Berlusconi, alla Le Pen, a Farage. E determinante è stato il graphic novel The Death of Stalin", spiega il regista

Richard Loncraine: la mia brit comedy che fa bene al cuore

Il regista inglese, che ha aperto il TFF, ci parla di Ricomincio da me, in uscita il 4 gennaio: "Il tema del mio film è come impiegare il tempo che rimane della nostra vita, quando sai che non sarà lungo. Il racconto della vecchiaia non è detto che sia deprimente, può anche diffondere ottimismo"

Daniele Incalcaterra: "Il mio cinema militante, dal Paraguay al Portogallo"

Daniele Incalcaterra è al Festival di Mar del Plata in duplice veste: come regista con Chaco, girato insieme a Fausta Quattrini e presentato nella competizione latino americana, e come attore nel film portoghese del concorso internazionale A fabrica de nada. In entrambi i casi la sua è una presenza fortemente politica

Carmen Guarini: "Fernando Birri, maestro di utopia"

Poeta e cineasta, anarchico e ironico, animato da una fede incrollabile nel futuro, artista dal forte impegno politico e soprattutto grande utopista, Fernando Birri è un personaggio unico che un film visto qui al Festival di Mar del PlataAta tu arado a una estrella, ci fa conoscere in profondità. Ne abbiamo parlato con l'autrice, Carmen Guarini 

Ad