/ INTERVISTE

Matteo Garrone: "Tra Buster Keaton e la Magliana"

In concorso a Cannes e in sala con 01 (con un divieto ai minori di 14 anni), Dogman, il nuovo film del regista di Gomorra e Reality accolto con applausi e molta emozione. "La vicenda del Canaro - spiega il regista - è stata solo uno spunto iniziale, il mio spettatore ideale è chi arriva alla visione del film senza sapere nulla di quei fatti"

Il Producer on the move Marco Alessi: "Il mio cinema ibrido"

Alla Quinzaine con La strada dei Samouni, la società di produzione Dugong sta lavorando all'opera prima di Valentina Carnelutti e all'esordio di Licia Eminenti, autrice di corti mostrati a Cannes. Il suo film si chiama L’angelo ed è una storia di bambini che si svolge nell’alto Lazio. Già confermata nel cast Laetitia Casta

Sorrentino: non è un attacco al berlusconismo e neppure una difesa

"Ciò che non era stato approfondito era la dimensione dei sentimenti che stavano dietro l’uomo politico e certi personaggi raccontati dal film - dice Il regista parlando di Loro 2 - Sarò ripetitivo nelle mie opere, ma la paura della vecchiaia è presente in Berlusconi, e la paura della morte aleggia in tutti, anche nei ragazzi di vent’anni. Qui sta la dimensione di attualità del film, non nei fatti che sono storici"

Adina Pintilie: “Il mio film è un invito al dialogo”

È stato uno dei titoli più discussi dell’ultima Berlinale, un lungometraggio audace che sfida lo spettatore e lo mette a disagio, un progetto volutamente “scomodo” che ha vinto l’Orso d’Oro. Si tratta di Touch Me Not, opera prima della regista rumena Adina Pintilie, un ibrido tra finzione e documentario che esplora l’intimità e la sessualità. A quasi due mesi dalla vittoria berlinese abbiamo incontrato la cineasta a Nyon, dove il film è stato selezionato nel concorso internazionale di Visions du Réel. Era presente anche Laura Benson, interprete principale del progetto

Anna de Manincor: “I documentari sono l’antidoto alle fake news”

E' un ritratto della componente umana del CERN Almost Nothing, presentato a Nyon in prima mondiale. Cinecittà News ha incontrato la regista Anna de Manincor, che ha realizzato il film con il collettivo ZimmerFrei

Jasmine Trinca: a Cannes l'incontro con le donne di Times's Up

"Incontrerò a Cannes le colleghe francesi e americane - dice l'attrice premiata dal Festival del cinema europeo - per creare una sorta di federazione su proposte molto concrete: pari rappresentanza di genere nel 2020, codice etico per la pulizia dei luoghi di lavoro, l’estensione del tempo a disposizione per la denuncia di molestie"

Berardo Carboni: la fuga nel virtuale, come in ‘Ready Player One’

In sala il 25 aprile con Koch Media il film con Alessandro Haber, Donatella Finocchiaro e Matilda De Angelis, ragazza problematica che per sfuggire a una realtà soffocante si rifugia nel mondo virtuale di un videogioco, decidendo prima di spogliarsi davanti alla webcam e poi di mettere all’asta la sua verginità. “Ma – dice il regista – si tratta soprattutto di un romanzo di formazione, il mondo virtuale è uno strumento per instillare alla protagonista desideri e valori da utilizzare poi nel mondo fisico”

Michael Winterbottom: satira sui miliardari ma senza Sacha Baron Cohen

Il comico inglese non sarà il protagonista di Greed, il nuovo film di Michael Winterbottom. Il regista, premiato dal Festival del cinema europeo con l’Ulivo d’oro alla carriera, afferma: "Tra i miei progetti futuri c’è The Wedding Guest un road movie con Dev Patel, già interprete di The Millionaire, nei panni di un cittadino inglese che intraprende, insieme a una donna, un viaggio dal Pakistan fino a Goa"

Cantet: "Pensiero e scrittura, antidoti all'estremismo"

"La noia e la mancanza di prospettive aprono la porta alla violenza, sono il terreno più fertile per l'estremismo", lo dice il regista francese Laurent Cantet nel presentare L'atelier, il suo nuovo film passato al Certain Regard del Festival di Cannes e dal 7 giugno al cinema. Protagonisti un gruppo di ragazzi che partecipano a un laboratorio di scrittura a La Ciotat e si confrontano sul passato, sul presente e su un futuro senza prospettive 

Ad