/ ARTICOLI

Natale in Sardegna. Con il morto

Con l'opera prima Last Christmas il regista Christiano Pahler con sguardo grottesco e surreale si cala nel microcosmo familiare e di uno sconosciuto paesino sardo: "Da un triste evento personale è nata la cinica idea del film. Burocrazia e morte vanno a braccetto, ma tra i temi affrontati c’è anche quello della famiglia”. Un esordio girato in bianco e nero, avendo Clerks (Commessi) come riferimento e passione

Blade Runner 2049: il futuro senza Internet

Il regista del film Denis Villeneuve – che abbiamo incontrato a Roma a margine di una proiezione di 20 minuti del film – racconta i temi salienti dell’attesissimo sequel del cult di Ridley Scott: “Il mondo del 2049 è molto diverso dal nostro. L’oceano si è alzato, la città è protetta da un muro per contrastare l’avanzata delle acque. In più un impulso elettromagnetico ha causato la perdita di ogni dato in Internet. Volevo che il mio detective si sporcasse le mani, non che seguisse le indagini al computer” 

Kingsman sul Monte Bianco

Kingsman – Il cerchio d’oro segue a Kingsman – Secret Service: confermata la regia di Matthew Vaughn e l’interpretazione di Colin Firth, a cui s’affiancano Julianne Moore, Halle Berry e Elton John. L’annuncio dello sviluppo del terzo capitolo è già ufficiale. Il film esce in sala dal 20 settembre

Donne e biopic da Toronto alle sale

Un’edizione, quella del festival canadese, caratterizzata da un numero notevole di interpretazioni di gran livello, oltre a quasi un terzo di film al femminile, diretti o sceneggiati da donne. E tra i titoli ilm che vedremo nella prossima stagione prevalgono quelli ispirati a personaggi reali dalla scrittrice Mary Shelley ai tennisti Borg & McEnroe, dall'inventore Thomas Edison allo statista Winston Churchill 

Cine Italiano! Cinema Italian Style torna a Hong Kong

Al via dal 20 fino al 24 settembre la kermesse che porta nella metropoli asiatica grandi titoli del cinema italiano classico e contemporaneo. Apertura con Sicilian Ghost Story di Grassadonia&Piazza, in programma anche la versione restaurata de La vita è bella, La tenerezza di Gianni Amelio e Fortunata di Sergio Castellitto

Comincia da Toronto la corsa agli Oscar di Luca Guadagnino

Accolto con una standing ovation al Toronto Film Festival, Chiamami col tuo nome, girato in inglese ma ambientato in Lombardia negli anni ’80, sembra essere il film italiano con più speranze per i prossimi Oscar. In America sarà distribuito da Sony Pictures Classics come anche The Leisure Seeker di Paolo Virzì, accolto bene al festival dove è stato presentato in anteprima anche Una questione privata dei Fratelli Taviani 

Leatherface: si riapre quella porta

L'orrore torna in sala con Leatherface, ottavo capitolo della saga di Non aprite quella porta che si pone come prequel alternativo rispetto a Non aprite quella porta – L’inizio del 2006, che era sì un capitolo zero, ma del remake di tre anni prima. Questo invece riavvolge il nastro fino a prima del cult di Tobe Hooper – e, data la recente scomparsa del regista, l’occasione viene buona per rendergli omaggio – datato 1974 e basato su orrendi fatti di cronaca nera reale, sebbene molto romanzati

Babylon Sisters: da Trieste a Bollywood

Babylon Sisters di Gigi Roccati, in sala dal 28 settembre distribuito da Lo scrittoio, è una storia di migrazione, ma anche di arte, danza e musica, incentrata su un gruppo di inquilini - di varia provenienza - di un palazzo in periferia di Trieste. "Il film è liberamente ispirato al romanzo 'Amiche per la pelle' della scrittrice indiana Laila Wadia - spiega il regista, che ha un passato di documentarista (Road to Kabul) - Ho viaggiato molto per i miei documentari, qui celebro il valore dell'accoglienza, la forza della multiculturalità e la sfida di una possibile integrazione". E chiude con una splendida coreografia bollywoodiana

Visioni dal mondo: omaggio a Leonardo Di Costanzo

Dal 5 all’8 ottobre a Milano il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, con madrina della 3a edizione la scrittrice pakistana Fatima Bhutto. In programma una retrospettiva quasi integrale delle opere del regista Leonardo Di Costanzo. Due i titoli distribuiti da Istituto Luce Cinecittà: Il Club dei 27 di Mateo Zoni e Uno sguardo alla Terra di Peter Marcias

Ad