/ ARTICOLI

Jasmine Trinca miglior attrice a UCR: "Celebro l'idea di una donna semplice che fatica"

"Questo è anche un premio alle donne, e io penso alle grandi donne della mia vita: mia madre e mia figlia, che stamattina vedendomi partire mi ha urlato non andare". Emozionata, sul palco della Sala Debussy, Jasmine Trinca ha ricevuto il premio come Miglior Attrice al Certain Regard del Festival di Cannes. "Pensavo di mettermi a cantare Grazie alla vita, poi per fortuna ho evitato"

Polanski e l’ossessione per la verità

E’ tra i film più apprezzati del festival quello presentato fuori concorso da Roman Polanski, D'Après une histoire vraie, tratto dall'omonimo romanzo di Delphine de Vigan e con la collaborazione di Olivier Assayas che ne ha firmato la sceneggiatura. Un thriller che racconta di una scrittrice di successo in crisi (la moglie di Polanski, Emmanuelle Seigner) e del suo incontro con un'affascinante ed ambigua ghostwriter (Eva Green)

Joaquin Phoenix, datemi un martello

Ultimo film del concorso, quello della cineasta scozzese Lynne Ramsay che prosegue un percorso disturbante, visivamente affascinante ma al tempo stesso respingente, con questo You Were Never Really Here, immersione sanguinaria e notturna nella mente di un killer 'perbene' basato sulla short novel di Jonathan Ames

Fatih Akin e l’incubo del terrorismo

E’ una storia di perdita, dolore e desiderio di giustizia quella che porta in concorso a Cannes con In the Fade Fatih Akin (La sposa turca, Soul Kitchen, Ai confini del Paradiso). Il dramma privato di una donna, interpretata da un’intensa Diane Kruger, la cui vita si sgretola improvvisamente dopo che marito e figlio vengono brutalmente uccisi in un attentato terroristico

Ozon, a scuola di sesso dai gemelli diabolici

Potrebbe entusiasmare il presidente della giuria Pedro Almodovar con la sua collezione di temi psicoanalitici, le trovate al limite del kitsch e l'erotismo sbandierato, L'amant double di Francois Ozon, che ha diviso la platea tra applausi e fischi. Dopo il rigoroso Frantz, il cinquantenne cineasta francese stupisce e diverte con un thriller erotico pieno di riferimenti a De Palma, Polanski e Cronenberg, ispirato a un romanzo breve di Joyce Carol Oates. Protagonisti Marine Vacth e Jérémie Renier

Manara e le passeggiate notturne con Fellini

"Fellini mi invitò a Cinecittà, regalandomi un pass perenne per i suoi set. La sera giravo Roma con lui che mi faceva scoprire la città e i suoi ruderi". Così Milo Manara, fumettista e illustratore, di cui La Pelanda-Macro Testaccio ospita nella capitale dal 26 maggio al 9 luglio la mostra “MacroManara. Tutto cominciò con un’estate romana” 

Il genio e la follia di Ferreri riscoperti a Cannes

“Marco è morto da vent'anni e nessuno se lo ricorda più, dobbiamo farne un film”. Con queste parole Nicoletta Ercole, storica costumista e amica di Ferreri, ha convinto Anselma dell’Olio a realizzare La lucida follia di Marco Ferreri, un documentario omaggio a uno dei più lungimiranti maestri del cinema italiano, troppo poco ricordato dopo la sua scomparsa

Pattinson rapinatore in "Good Time": "Io come un fantasma nella folla"

"Ho sempre voluto sembrare uno preso dalla strada". Al servizio della coppia di registi indipendenti newyorchesi Josh e Benny SafdieRobert Pattinson ha trascorso il suo Good Time spogliandosi delle vesti del divo e entrando nella pelle di un piccolo rapinatore. In concorso a Cannes, il film è interpretato anche da Jennifer Jason Leigh

'L'affaire Twin Peaks': l'anteprima mancata

Doveva essere uno degli eventi di punta di questo Festival, la presenza della terza, attesissima stagione del Twin Peaks di David Lynch, come evento speciale per i 70 anni di Cannes e a 25 anni di distanza dalle altre due iconiche stagioni. Qualcosa però non è andato per il verso giusto

Ad