/ NEWS

Tra i documentari visti nella sezione Nuovi Territori, una delle sorprese gradite è United we stand del giovane regista Matteo Barzini. Girato con senso del ritmo, le immagini di Barzini costituiscono nel loro insieme una sorta di diario di viaggio negli Stati Uniti poco prima e durante la guerra in Iraq. Si parte da Chicago e si prosegue attraversando Missouri, Arizona, Oklahoma e Texas, fino ad arrivare a New York, la città ferita ma forse anche la più lucida nell'analizzare e criticare le scelte del governo americano in materia di guerra e lotta al terrorismo. Barzini con occhio imparziale esibisce i mille volti dell'America, dal guerriero che spera nell'uccisione di tutti gli iracheni e se possibile dei siriani, al pacifista convinto che guarda alla riduzione dei diritti umani in Patria, al disincantato uomo di strada che pensa all'inevitabilità della guerra quando in gioco ci sono interessi economici e gestione del potere. Un buon lavoro supportato una colonna sonora azzeccata.

VEDI ANCHE

NEWS

Ad