/ NEWS

Crazy for Football di Volfango De Biasi, Dustur di Marco Santarelli e Assalto al cielo di Francesco Munzi sono i documentari targati Luce Cinecittà che hanno ricevuto la Menzione speciale dei Nastri d'argento 2017. E altri titoli sempre di Luce Cinecittà figurano nelle cinquine finaliste dei tre Nastri per i migliori documentari dell’anno: Le scandalose di Gianfranco Giagni per la categoria Cinema del reale; Naples ’44 di Francesco Patierno per la categoria Docufilm; Acqua e zucchero: Carlo Di Palma, i colori della vita di Fariborz Kamkari, Bozzetto non troppo di Marco Bonfanti e Cinque mondi di Giancarlo Soldi per la categoria Cinema e spettacolo. "Con la presenza per i propri film in ciascuna delle categorie del premio, tre menzioni speciali già annunciate e un riconoscimento alla carriera a Giorgio Pressburger: così Istituto Luce-Cinecittà arriva all’edizione 2017 dei Nastri d’Argento per il documentario, assegnati dal SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici. Una presenza diffusa nelle candidature che premia l’ecletticità della linea editoriale del Luce, tesa tra racconto della Storia, ricerca sui linguaggi e viaggio nello spettacolo".

Saranno scelti tra le ‘cinquine’ finaliste i tre Nastri d’Argento 2017 per i migliori documentari dell’anno che verranno consegnato il 3 marzo. I giornalisti cinematografici le annunciano oggi segnalando anche alcune menzioni speciali dedicate ai film con una particolare attenzione all’impegno sociale e a due documentari che rileggono quasi mezzo secolo dopo un decennio che ha segnato profondamente il cambiamento politico e di costume del Paese, ancora poco indagato, tra il ’68 e il ’77: Assalto al cielo di Francesco Munzi e Femminismo! Di Paola Columba.

30 i film finalisti su 55 ammessi alla prima selezione nella sezione dedicata al ‘cinema del reale’ ma sono stati quest’anno oltre 90 i titoli - tutti di una qualità particolarmente interessante - tra i quali sono stati scelti i finalisti.
Si tratta di titoli che riguardano il cinema del reale ma anche la documentazione sulla memoria dello Spettacolo e sempre di più la contaminazione tra realtà e fiction: conferma di un’attezione nuova e crescente del pubblico oltrechè degli autori -sottolinea il Sngci - per il racconto della realtà.

“Una selezione davvero complessa quella che ha impegnato il Sindacato quest’anno” spiega, a nome del Direttivo Nazionale, Laura Delli Colli spiegando che “tra i moltissimi titoli interessanti - anche rimasti fuori dall’ultima selezione - il Sngci ha dato comunque attenzione e spazio, oltre il racconto della realtà, anche alla ricerca di un talento, in qualche caso magari imperfetto, ma segnato da una scelta originale nella regia o nel ‘taglio’ narrativo”.
Il Direttivo dei Giornalisti ha già annunciato i due Nastri alla carriera 2017 per Gianni Minà e Giorgio Pressburger e prevede anche un Nastro ‘speciale’ insieme alla consegna di altri riconoscimenti particolari destinati anche a titoli non compresi nelle ‘cinquine’.


FINALISTI NASTRI d’ARGENTO DOCUMENTARI


CINEMA DEL REALE

CIAO AMORE, VADO A COMBATTERE di Simone Manetti
LE SCANDALOSE di Gianfranco Giagni
LIBERAMI di Federica Di Giacomo
MAGIC ISLAND di Marco Amenta
PORNO E LIBERTA’ di Carmine Amoroso


DOCUFILM

AL DI QUA di Corrado Franco
I CORMORANI di Fabio Bobbio
NAPLES ’44 di Francesco Patierno
OMBRE DELLA SERA di Valentina Esposito
VARICHINA La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo


CINEMA e SPETTACOLO

A PUGNI CHIUSI di Pierpaolo De Sanctis
ACQUA E ZUCCHERO: CARLO DI PALMA, I COLORI DELLA VITA di Fariborz Kamkari
BOZZETTO NON TROPPO di Marco Bonfanti
CINQUE MONDI di Giancarlo Soldi
THE YOUNG POPE: A TALE OF FILMMAKING di Fabio Mollo


MENZIONI SPECIALI

per l’attenzione originale ai temi del sociale
CRAZY FOR FOOTBALL di Volfango De Biasi
DUSTUR di Marco Santarelli
ERO MALERBA di Toni Trupia
LOVE IS ALL. PIERGIORGIO WELBY, AUTORITRATTO di Francesco Andreotti e Livia Giunti
NON VOLTARTI INDIETRO di Francesco Del Grosso

e inoltre

ASSALTO AL CIELO di Francesco Munzi
FEMMINISMO! di Paola Columba


VEDI ANCHE

NASTRI 2017

Ad