home  /  news  /  news
Giorgio Albertazzi, retrospettiva a Roma
Cr. P.
Si terrà dal 21 al 26 marzo, presso la Sala Trevi di Roma, la retrospettiva dedicata a Giorgio Albertazzi curata dalla Cineteca Nazionale di Roma, dal “Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini” e dalle Teche Rai con l’ideazione e la direzione artistica di Davide Cavuti, per anni suo compositore in teatro. Tredici titoli tra i film più significativi della straordinaria carriera del maestro, considerato l’ultimo imperatore del teatro italiano, uno dei primi divi televisivi e attore e regista di pellicole ancora oggi di grande attualità.

Il programma inizierà martedì 21 marzo alle ore 17.00  con la proiezione di Philo Vance - La strana morte del signor Benson e a seguire alle ore 19.00 Philo Vance - La fine dei Greene di Marco Leto (1974); mercoledì 22 marzo alle ore 17, la prima puntata dello sceneggiato televisivo firmato da Giorgio Albertazzi, George Sand - Nostra signora di Nohant (1981) che racconta la vita della grande scrittrice francese (Aurore Dupin il suo vero nome, nata nel 1804 e morta nel 1876) intellettuale del suo tempo, femminista e socialista con una meravigliosa Anna Proclemer (compagna di vita e di lavoro di Albertazzi) ed Elisabetta Pozzi, Mariano Rigillo, Laura Morante. A seguire verranno proiettati due film con la regia di Giorgio Albertazzi: si inizierà alle 18.30 con Gradiva (1970) con Laura Antonelli, scoperta dal talent-scout Albertazzi, per ricoprire il ruolo di “Gradiva”, la donna che attraversando le epoche diventa un’ossessione del protagonista: la pellicola è la prima trasposizione cinematografica al mondo del saggio sulla Gradiva di Jensen, scritto da Freud e la collaborazione tra il regista e lo psicanalista Cesare Musatti; alle 20.30 Gli angeli del potere (1988) un film ambientato nel 1980 a Praga in cui gli angeli “sono l’incarnazione, fantastica, del potere”.

Sabato 25 alle ore 21 la “Serata di Gala” con l'incontro “Giorgio Albertazzi: tra Cinema, Televisione e Teatro” con la partecipazione di Pia de’ Tolomei, moglie del maestro, Gabriele Antinolfi, direttore della Cineteca Nazionale di Roma e degli attori Pino Ammendola, Michele Placido, Edaordo Siravo e del regista Davide Cavuti. Nel corso dell’incontro sarà proiettato il film-documentario Un’avventura romantica (2016) di Davide Cavuti, prodotto da Fondazione Pescarabruzzo e da MuTeArt Film, che ricostruisce la vita e le opere del compositore cinematografico Alessandro Cicognini e che contiene l’ultimo lavoro al cinema di Albertazzi, nei panni di se stesso. Per l’occasione verrà consegnato il “Premio Internazionale Alessandro Cicognini” alla memoria di Giorgio Albertazzi. Programma completo sul sito della Cineteca Nazionale
 
 
Stampa Scrivi alla redazione

Android app on Google Play


CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:

   Ricerca