home  /  news  /  news
Apocalissi a basso costo al Future Film Festival
Ang
Un nuovo importante annuncio va ad arricchire la lineup del prossimo Future Film Festival: dopo il grande successo dello scorso anno di Alienween di Federico Sfascia, la direzione ha deciso quest'anno di esplorare il ricco universo del cinema indipendente italiano, con un focus di 6 lungometraggi e 8 cortometraggi, nella rassegna 'Apocalissi a basso costo'.

Gatti neri, cowboy che vanno a farsi giustizia nello spazio, astronavi di cartapesta, pranzi onirici, Lovecraft & Poe, ultracorpi, notti senza fine, leggende ancestrali e scenari post-apocalittici; negli ultimi venti anni il cinema italiano ha creato mondi immaginari fantastici e deliranti, ricchi d'inventiva e poveri di mezzi. Un sottobosco che si è cercato di tenere nascosto, celato, perché non mettesse in dubbio il "sistema".

Ecco cosa ci sarà:

LUNGOMETRAGGI

Vigasio Sexploitation (Italia, 2010) di Sebastiano Montresor
Apollo 54 (Italia, 2007) di Giornao GiuliviDorme (Italia, 1994) di Eros PuglielliI
rec u (Italia, 2012) di Federico Sfascia
Custodes Bestiae (Italia, 2004) di Lorenzo Bianchini
Il mistero di Lovecraft – Road to L. (Italia, 2005) di  Federico Greco, Roberto Leggio

CORTOMETRAGGI


Ultracorpo (Italia, 2010) di Michele Pastrello
The Black Cat (Italia, 2012) di Paolo Gaudio
Bandits on Mars (Italia,2015) di John Snellinberg
Il pranzo onirico (Italia, 1996) di Eros Puglielli
Last Blood (Italia, 2003) di Guglielmo Favilla, Alessandro Izzo
Olivia (Italia, 2016) di Alessandro Izzo
I dinj de lune (Italia, 1999) di Lorenzo Bianchini
Versipellis (Italia, 2011) di Donatello Della Pepa

La rassegna è a cura di Raffaele Meale, da un'idea e con la collaborazione di Carlo Tagliazucca.
 
 
Stampa Scrivi alla redazione

Android app on Google Play


CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:

   Ricerca