home  /  news  /  news
Piccoli Puffi, buon incasso
Ang
Weekend di sole con sale complessivamente poco frequentate, solamente 4.64 milioni di euro raccolti dalla classifica, in calo del 32% rispetto al precedente fine settimana. Solo 722mila i biglietti staccati negli ultimi quattro giorni, e nessun titolo oltre il milione di euro. In questo quadro i piccoli Puffi, protagonisti del film Viaggio nella Foresta Segreta, si fanno notare, anche perché il pubblico italiano li ha sempre amati e ricorda con piacere la sigla cantata da Cristina D’Avena, che torna anche in questa verione cgi cantando una nuova canzone e doppiando un personaggio: 822mila euro nel weekend, con una media di 1800 euro per copia, la seconda più elevata del weekend dopo i 2200 de L’Altro Volto della Speranza di Aki Kaurismaki. La Bella e la Bestia arriva a raccogliere altri 728mila euro, per un totale aggiornato di 18.89 milioni di euro, corrispondenti a 2.86 milioni di spettatori.

Dopo Ghost in the Shell, in calo del 56% (416mila euro, 1.63 milioni il totale dopo undici giorni), troviamo il nuovo film dei Power Rangers, reduce dal discreto successo negli USA (siamo a 75 milioni di dollari dopo tre weekend): 394mila euro e 1100 euro di media. Dopo i 215mila euro di Underworld: Blood WarsThe Sturtup di Alessandro D’Alatri deve accontentarsi di una media di 543 euro per copia (126mila euro l’incasso in ogni 200 schermi). Discorsi simili per Classe Z (media di 768 euro, arrivato a un totale di 708.774), Il permesso – 48 ore fuori (media di 716 euro, ormai vicinissimo ai 700.000 euro complessivi), Piccoli crimini coniugali (174.337 euro nel suo weekend d’esordio, media di 1.090 euro) e Il segreto (152.761 euro nel fine settimana, media di 1.032 euro).

Benino invece come dicevamo Kaurismaki (174.592 euro in 79 sale) e Libere disobbedienti innamorate (60.427 euro in 20 copie, media di 3.021 euro).
 
 
Stampa Scrivi alla redazione

Android app on Google Play


CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:

   Ricerca