/ NEWS

Si è conclusa la terza edizione del PesaroDocFest (a Pesaro dal 29 giugno al 2 luglio), il Festival ideato e diretto da Luca Zingaretti. Quattro giorni di incontri e proiezioni che hanno conquistato il pubblico sempre numerosissimo di Piazza del Popolo. Tanti gli ospiti: Maurizio de Giovanni ha presentato il suo ultimo libro “I Guardiani” e letto il primo capitolo inedito del nuovo romanzo in uscita il 5 luglio, “Rondini di Inverno”; Pif ha conquistato una Piazza gremita raccontando il suo lavoro sia nel cinema che nella televisione; Walter Veltroni ha proposto il suo documentario Indizi di felicità; Antonio Caprarica ha raccontato i retroscena della famiglia reale inglese presentando il suo ultimo libro “L’ultima estate di Diana”. 

Si è parlato di mafia con il giornalista Leandro Del Gaudio ed il regista Duccio Giordano che hanno presentato il docufilm Senso di marcia; del dramma dei migranti con il giornalista Fabrizio Gatti e il suo documentario 61 miglia a Sud di Lampedusa e con il monologo “Stronzate" di Giuseppe Cesaro, letto e interpretato da Luca Zingaretti; di alimentazione con la dottoressa Sara Farnetti e Pino Insegno e di criminalità organizzata con la presentazione del nuovo libro di Antonio Mancini “Qualcuno è vivo”. Ampio spazio anche in questa edizione ai documentari legati a temi sociali e di costume, curati dal giornalista Marco Spagnoli. 

VEDI ANCHE

DOCUMENTARI

Ad