/ NEWS

Ritorna anche quest’anno, dal 19 luglio all’8 settembre, l’appuntamento “I Solisti del Teatro”. Lo storico festival romano, giunto alla XXIV edizione, si terrà ancora una volta nella splendida cornice dei Giardini della Filarmonica. L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale. La direttrice artistica Carmen Pignataro sottolinea lo sforzo speciale di questa edizione che ha subìto tagli continui nel tempo e che quest'anno vede la totale assenza di contributi, per la prima volta dopo 23 anni. "Grazie a sponsor privati e aziende sensibili alle operazioni culturali, il festival può festeggiare il suo 24° compleanno”.

Il cartellone propone oltre 30 spettacoli, con operazioni artistiche innovative, anteprime nazionali, grandi interpreti, giovani promesse, sperimentazioni e contaminazioni tra generi, musica e teatro, arte e teatro, danza e teatro, comicità e teatro civile, classici e drammaturgia contemporanea. Grande apertura il 19 luglio in collaborazione con Artisti 7607 in una originale serata/evento “Silent please, the Show is on” che vedrà la partecipazione di tanti artisti tra i quali Claudio Santamaria, Paola Minaccioni, Elio Germano, Emanuela Grimalda, Urbano Barberini, Cinzia Mascoli, Carmen Giardina, Alberto Molinari, Paco Reconti e Pino Strabioli con un omaggio alla carriera a Franca Valeri e tanti altri ospiti. La serata proseguirà con “Silent Disco”.

Tra gli appuntamenti, il 3 settembre, "Avrei preferenza di no. Lo scrivano Bartleby" di Melville, un percorso recitativo in cui Roberto Herlitzka, accompagnato dai suoni della tastiera elettronica dal vivo, evocherà l’atmosfera perturbante che si  respira nelle pagine del racconto. Il 7 settembre “Dio è una signora di mezza età” di e con Emanuela Grimalda, una conferenza semiseria ma molto divertente in cui l’attrice, anche autrice dello spettacolo, si inventa un Dio donna con un sacchetto del pane in testa, per parlare di noi.

Serata/evento gratuita il 22 luglio presso lo spazio ristoro con  i ragazzi della Scuola Romana dei Fumetti che disegneranno i generi e i personaggi del fumetto italiano per il pubblico.

Sarà presente come tutti gli anni uno spazio ristoro vintage Risto Bar Bongarden dove il pubblico potrà degustare vini, cocktail e buon cibo.

VEDI ANCHE

EVENTI

Ad