/ NEWS

Dopo l'iniziativa, conclusa, del secondo mercoledì del mese con i cinema a due euro, ''stiamo lavorando con gli operatori del settore a un'iniziativa di prezzi ridotti per i ragazzi, per la quale c'è un consenso unanime, anche se sono ancora da definire le forme''. Lo ha detto all'Ansa il DG cinema del MiBACT Nicola Borrelli, arrivato al Giffoni Film Festival. Per i giovani ''abbiamo previsto nella nuova legge sul cinema e l'audiovisivo - sottolinea Borrelli - che il 3% del fondo sia destinato all'alfabetizzazione all'arte, alle tecniche e ai media di produzione e diffusione delle immagini e insieme al Miur portiamo avanti un progetto nelle scuole per l'avvicinamento alla cultura cinematografica, dimostrazione evidente di come il Ministero abbia ben presente quanto il cinema abbia un ruolo importante nella cultura dei ragazzi''.

Borrelli aggiunge che ''sarebbe giusto pensare anche a qualche misura condivisa diretta a chi per ragioni economiche non può andare al cinema, come le famiglie, per cui vedere un film tutti insieme ha un costo di varie decine di euro''. Uno strumento come il cinema a 2 euro ''ha creato polemiche, ma ha anche riportato in sala molte persone che abitualmente non ci andavano. Gli sono state forse attribuite anche alcune colpe legate più a una stagione cinematografica dai risultati insoddisfacenti''.

VEDI ANCHE

GIFFONI 2017

Ad