/ NEWS

Esce in sala l’atteso Dunkirk di Christopher Nolan - mancava ormai solo l'Italia - orgogliosamente realizzato senza l'ausilio della computer graphic e utilizzando soltanto vere comparse e modelli d'epoca per aerei, armi, imbarcazioni, il film ricostruisce con puntiglio le fasi salienti dell'operazione Dynamo, quando l'Inghilterra e l'alta Normandia (il paesino di Dunquerque si mobilitò in massa) misero in salvo quasi 400.000 soldati alleati, stretti nella morsa delle divisioni corazzate tedesche. Non si spaventano però gli altri distributori, che propongono parallelamente A Ciambra di Jonas Carpignano, sull’ enclave degli zingari che da secoli abitano nell'entroterra di Gioia Tauro, La vita in comune di Edoardo Winspeare, su un sindaco che in un paesino del Salento vuol portare la cultura ai carcerati, in concorso alla Mostra di Venezia nella sezione Orizzonti, esce il 2 settembre, lo stesso giorno del passaggio al Lido, La storia dell’amore di Radu Mihaileanu su un sogno sentimentale che attraversa il tempo e lo spazio, Un profilo per due di Stéphane Robelin, su un vedovo ottuagenario che finisce su un sito di appuntamenti galanti, Easy – Un viaggio facile facile di Andrea Magnani, inedito road-movie. Inoltre i due formidabili documentari Safari (crudelissimo, di Ulrich Seidl che segue l'adrenalina e il desiderio di morte dei turisti cacciatori europei nei parchi africani riservati allo sport meno nobile dell'uomo: l'uccisione a sangue freddo) e il poetico La principessa e l’aquila, in cui la cinepresa di Otto Bell pedina la vera storia di Asholpan, una bimba kazaka che fin da piccola ha voluto diventare addestratrice di aquile e partecipare alla grande gara nazionale per questo speciale sport che fa vivere animale e umano in perfetta simbiosi. Chiude il lotto il B Movie Open Water 3.

VEDI ANCHE

USCITE

Ad