/ NEWS

TORINO. La 2a edizione del Torino Short Film Market è appena conclusa e già si pensa a quella del 2018 che passerà dalle attuali tre giornate a quattro, come anticipa il direttore del Centro Nazionale del Cortometraggio Jacopo Chessa in fase di consuntivo. L’unico mercato del corto in Italia e principale evento industry della forma breve quest’anno ha richiamato a Torino più di 400 professionisti del settore, provenienti da 36 paesi.
Produttori, filmmaker e distributori hanno potuto incontrarsi e partecipare a numerosi incontri per sviluppare progetti, vendere o acquistare e distribuire cortometraggi. Chessa sottolinea la presenza nella manifestazione di 8 sponsor tra cui Unifrance.
L’evento è riuscito anche ad avvicinare futuri produttori e registi, ai quali sono state illustrate le modalità di accesso ai fondi europei e anche le normative in materia di diritti editoriali per la musica da film.

Paolo Manera ricorda che la Film Commission Torino Piemonte, di cui è direttore, ha sempre guardato al Centro Nazionale del Cortometraggio come una risorsa, che deve essere un punto di riferimento costante, operativo tutto l’anno. “Per noi il corto è uno spazio straordinario per il rinnovamento del cinema, in tutte le sue figure professionali, non a caso abbiamo dato vita dal 2014 a un Fondo regionale per i cortometraggi”.

La presenza di Film Commission Torino Piemonte - con la Piemonte Lounge, un networking cocktail e una sezione di screening dedicata ai vincitori dello Short Film Fund - ha rappresentato uno degli appuntamenti principali che compongono i “Production Days”, ciclo di iniziative realizzate da FCTP e ideate con l’obiettivo di offrire alle realtà operanti sul territorio occasioni di networking, business e formazione nei vari ambiti della filiera produttiva.

VEDI ANCHE

TFF 2017

Ad