/ NEWS

È in corso la 14esima edizione del Corto Dorico Film Festival che si terrà fino al 9 dicembre ad Ancona e Camerino. Quest’anno il Festival diretto da Daniele Ciprì e Roberto Nisi è dedicato all’Immaginario ed è stato aperto da Elio Germano, con Storie dell’Appennino, un laboratorio di realtà aumentata e virtuale dedicato ai comuni colpiti dal terremoto nelle Marche. Il progetto prevede la realizzazione di 10 cortometraggi tramite questa tecnologia, presentati il 2 dicembre, al fine di riempire metaforicamente il “cratere” del terremoto con racconti, volti e visioni di futuri possibili.
Membro della giuria di quest’anno, il regista horror Ruggero Deodato, che con Cannibal Holocaust ha ispirato Quentin Tarantino e Oliver Stone, terrà un incontro aperto sull’Immaginario al CineMuse di Ancona in un focus che unisce musica rap e cinema dedicato ai più giovani con proiezioni, dj set, accompagnato da una masterclass di Danno, uno dei protagonisti della scena musicale italiana.

In programma la proiezione del cortometraggio di animazione Confino di Nico Bonomolo, vincitore del Bruce Corwin Award for Best Animated Short Film Festival, nella long list per gli Oscar 2018, e la prima di A Ciambra. L’altra faccia della storia, il dietro le quinte del film in corsa per gli Oscar firmato dal padre di Jonas Carpignano.
Tra gli autori in concorso anche Rossella Inglese, Adriano Valerio, Rä di Martino, Paolo Civati e Anna Marziano. Quest’anno, inoltre, Corto Dorico rafforza l’unione con Amnesty International, tramite la sezione internazionale A Corto di Diritti e rivolge la sua attenzione anche ai detenuti, con un progetto dedicato al carcere e alle zone a più alta densità di immigrazione che prevede la creazione di una sala della comunità per alcune proiezioni speciali, fra cui Piazza Vittorio di Abel Ferrara, e incontri aperti a tutti.

Sono numerose le attività di formazione pensate per i più giovani, come il workshop di recitazione di tre giorni condotto da Stefania De Santis, regista, attrice, casting director e acting coach, e il laboratorio per videomaker bambini Cinebimbi Lab: Missione 007te!.
La giuria che decreterà il cortometraggio vincitore e il miglior film della sezione Salto in Lungo, dedicata alle opere prime in cerca di distribuzione, è composta, come ogni anno, da più di cento ragazzi, che il Festival ha formato durante il mese di novembre per prepararli al voto.
La premiazione avverrà il 9 dicembre alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad