/ NEWS

Presentato in prima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e poi in uno dei templi dell’animazione come il Festival di Annecy, salutato felicemente dalla critica e dagli appassionati, arriva in dvd, distribuito da Istituto Luce Cinecittà, Bozzetto non troppo, il nuovo film documentario di Marco Bonfanti che racconta la storia, il quotidiano e il genio creativo del Maestro italiano del cinema di animazione mondiale: Bruno Bozzetto. Dopo il successo internazionale de L’ultimo pastore (un film capace di girare il mondo in oltre 120 festival), Bonfanti porta sullo schermo un film che è il ritratto inedito, originale, colorato e poetico di uno dei più importanti registi del nostro cinema, un creatore amato da generazioni diverse e trasversali di spettatori, in quattro continenti del globo. L’autore di oltre 300 tra film e cortometraggi dal 1958 a oggi, vincitore di un Orso d’Oro e candidato all’Oscar, ‘una leggenda, come mio padre’ per Diane, la figlia di Walt Disney, un ispiratore per John Lasseter della Pixar, Matt Groening dei Simpson e Nick Park di Wallace & Gromit.  Il papà di un’icona come il Signor Rossi, e di titoli proverbiali e mitici come West and Soda, Allegro non troppo, Europe&Italy.

Lontano dal doveroso omaggio e dal più classico documentario, il film mette in scena una ‘favola dal vero’ che mostra il suo protagonista (negli esclusivi e sorprendenti panni di se stesso) dentro la sua casa, in compagnia della sua famiglia, degli amici, dei suoi animali. Dentro i suoi magnifici film e cortometraggi. Dentro i suoi sogni. E dentro uno stile – di lavoro, di vita – in cui il segno di una matita e di un’idea, diventano una visione del mondo. Un racconto in cui la realtà tende felicemente a entrare nella fantasia. L’edizione home video presenta dei contenuti piuttosto speciali, a cominciare dalla cover del dvd, firmata per l’occasione dallo stesso Bozzetto che gioca con la locandina del film ‘srotolata’ da tre ‘divi’ dei suoi film: Johnny di West and Soda, il Signor Rossi e Minivip. All’interno, il booklet si apre per trasformarsi da un lato in un poster del film, e dall’altro un colorato set di foto, note di regia, filmografia essenziale di Bozzetto. Gli extra video sono altrettanto succosi, e formano dei piccoli corti conchiusi: un video mostra Bruno raccontare la sua carriera facendo una stralunata rassegna stampa degli articoli dedicati nei decenni ai suoi capolavori; in un altro le ‘papere’, gli errori di scena sul set, mostrano il lato attoriale di un regista che generalmente, per rifar fare la scena ai suoi interpreti, usa la gomma.



 

VEDI ANCHE

LUCE CINECITTÀ

Ad