/ NEWS

Si avvicina l’8ª edizione del Ca' Foscari Short Film Festival nell’anno del 150esimo anniversario della fondazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia. Dal 21 al 24 marzo il Festival animerà l’Auditorium Santa Margherita, dove si confronteranno i 30 cortometraggi del Concorso Internazionale dedicato agli studenti delle scuole di cinema e università di tutto il mondo, accompagnati da programmi speciali, omaggi e masterclass. Il Festival, realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, è il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università, e continua a essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani: gli studenti volontari di Ca’ Foscari sono, infatti, coinvolti in tutte le fasi della realizzazione del festival, guidati da figure professionali di esperienza, con il coordinamento del direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli. 

Il programma completo sarà presentato alla conferenza stampa del 27 febbraio (ore 11.30, Aula Berengo presso la sede centrale di Ca’ Foscari) alla presenza del direttore artistico e organizzativo e del Prorettore alle Attività e rapporti culturali di Ateneo Flavio Gregori. Il Concorso Internazionale, momento centrale dello Short, ha ricevuto 2500 corti provenienti da oltre 100 Paesi, tra cui Turchia e Iran, al quarto e al quinto posto per numero di entries, Usa, Australia, Islanda, Sud Africa, Costa Rica, Uzbekistan, Indonesia, Colombia, Nigeria. Tema portante della maggior parte dei lavori pervenuti, il rapporto tra una madre e il proprio figlio, come in The Day Mum Became a Monster di Josephine Hopkins, Tash Kөmүr di Evgenii Chistiakov, Eric del regista Hakan Sagiroglu, The Life of Ana di Mlu Godola dal Sud Africa. O nel messicano Don’t Pass Through San Bernardino di Hugo Magaña e nel corto italiano Pipinara di Ludovico Di Martino, che ha sullo sfondo dell’omicidio di Pier Paolo Pasolini.  

È previsto, come negli ultimi 5 anni, il Premio Levi per la miglior colonna sonora, sponsorizzato dalla Fondazione Ugo e Olga Levi per gli studi musicale onlus, assegnato da una giuria tecnica. Novità di quest’anno è la possibilità per le opere in concorso di essere selezionate da TVCO, compagnia leader della distribuzione internazionale, che ne curerà il mercato globale. A impreziosire questa edizione, la locandina del Festival realizzata dall’illustratore, fumettista e pittore italiano Giorgio Carpinteri, elaborata da un’immagine del suo recente lavoro "Aquatlantic", dedicato alla città di Atlantide in uscita quest’anno per Oblomov. Una città fantastica tra mare e Oriente, che richiama due elementi tipici anche di Venezia, con un sottile omaggio al cinema contenuto nel personaggio vestito di bianco nella parte inferiore dell’immagine che si muove come in una sequenza di tre “fotogrammi”.

Tra gli eventi speciali della rassegna, la masterclass di Robb Pratt, lo storico animatore della Disney, che ha lavorato ai classici Pocahontas, Tarzan e Hercules ed è poi passato a realizzare gli storyboard per Planes e per serie di successo di Disney Channel, come Mickey Mouse Clubhouse, Kim Possible e il recente Elena di Avalor (di cui è anche regista). Ad affiancare il Concorso Internazionale ci sarà anche la 2ª edizione del Music Video International Competition, concorso a cura di Giovanni Bedeschi riservato a video musicali realizzati da studenti di università o scuole di cinema italiane e internazionali. Il Premio “Olga Brunner Levi”, organizzato in collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi che già conferisce il premio per la miglior colonna sonora al Concorso Internazionale, giunge quest’anno alla sua 5ª edizione e per l’occasione viene esteso agli studenti liceali di tutto il mondo, chiamati a realizzare un video incentrato su un personaggio femminile che sia legato al tema della musica.

VEDI ANCHE

CORTOMETRAGGI

Ad