/ NEWS

E' morto a Napoli lo storico Giuseppe Galasso. Ne dà conferma la 'sua' casa editrice Laterza. Giornalista, politico e professore universitario italiano era nato a Napoli il 19 novembre 1929. Era attualmente docente di Storia moderna all'università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Decine le sue pubblicazioni molte delle quali incentrate sulla storia del Mezzogiorno. E' stato deputato della Repubblica e sottosegretario, dall'83 all'87 durante il governo Craxi, del ministero dei Beni culturali.

"La scomparsa di Galasso - ha dichiarato il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - priva il mondo della cultura italiana di un protagonista indiscusso, un grande intellettuale che si è impegnato in prima linea per la difesa del patrimonio del Paese in un'intensa esperienza politica mai dimenticata. A lui dobbiamo una legislazione sulla tutela del paesaggio, pensata e voluta per preservare il territorio italiano, che non a caso porta il suo nome". 

Il presidente della Biennale di Venezia Paolo Baratta esprime il più profondo cordoglio per Galasso, che fu presidente della Biennale dal 1979 al 1982, realizzando iniziative molto importanti, "dalla sezione Aperto (Achille Bonito Oliva – Harald Szeemann) dell’Esposizione d’Arte, germe ispiratore di futuri sviluppi, alla Strada Novissima di Paolo Portoghesi, che dette abbrivio alla Biennale Architettura, nonché alla Mostra del Cinema, che dopo la lunga crisi post ’68 rinacque con la direzione del compianto Carlo Lizzani. Tutte iniziative fonte di ispirazione per il nostro impegno recente e per il nostro presente lavoro”.

VEDI ANCHE

LUTTI

Ad