/ NEWS

Il regista britannico Peter Greenaway (Goltzius and the Pelican Company, Ėjzenštejn in Messico) e lo storico animatore Disney Robb Pratt saranno ospiti dell’ottava edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival, con interviste sul palco e masterclass.

Accanto al Concorso internazionale, che si disputerà tra 30 cortometraggi provenienti da tutto il mondo, il festival, in scena dal 21 al 24 marzo, ospiterà la personale dedicata alla regista indiana di animazione Gitanjali Rao, un focus sul regista giapponese Shutaro Oku, che presenterà in anteprima Nigorie, opera girata tra Tokyo e Venezia, accanto al programma dei corti sperimentali East Asia Now e al Dong Film Fest, sulla Cina.

Per il 150esimo anniversario della fondazione di Ca’ Foscari è previsto il video concorso a tema e la proiezione degli Young Filmmakers at Ca’ Foscari. L'autore Giannalberto Bendazzi sarà, invece, protagonista di un workshop d’animazione in occasione della presentazione del suo nuovo libro "Animazione. Una storia globale". Spazio anche al mondo delle webserie con un programma dedicato a Lobagge e alla conclusione del primo ciclo del Master in Fine Arts in Filmmaking di Ca’ Foscari, celebrata con la proiezione di opere prodotte dagli studenti durante l’anno.

Lo sguardo al passato quest’anno è affidato a Fantastica scienza, una raccolta di materiali video del primo Novecento dedicati alla scienza, mentre torna  Lo sguardo sospeso, il programma dedicato alla video-arte italiana più recente. Infine, l’appuntamento con il VideoConcorso Pasinetti che propone una selezione di booktrailer, così come il gioco del Video-oke!, applicazione cinematografica del karaoke. In ultimo i concorsi collaterali: saranno proiettati i finalisti ed eletti i vincitori della quinta edizione del Premio “Olga Brunner Levi” e della seconda edizione del Music Video Competition, concorso internazionale per video musicali realizzati da studenti di cinema e università. La serata di chiusura sarà animata con lo spettacolo di Carlo e Simona Truzzi, maestri delle ombre.

Ad assegnare il Grand Prix e la Menzione speciale Volumina sarà la giuria internazionale composta dai tre registi Roberta Torre, Hayashi Hiroki e Marcin Bortkiewicz, protagonisti anche di un programma speciale, mentre il Premio Levi alla miglior colonna sonora e il Premio ‘Pateh Sabally’ saranno assegnati da giurie apposite.

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad