/ NEWS

Quote per combattere il sessismo al cinema: in un appello pubblicato sul quotidiano francese, Le Monde, oltre cento professionisti del settore spingono per l'instaurazione di quote nel finanziamento del cinema per giungere finalmente a una reale parità. Personalità come Juliette Binoche, Agnès Jaoui, Charles Berling, Isabelle Carré o Jacques Weber osservano che "le donne restano discriminate al cinema", le attrici vengono pagate quasi la metà dei colleghi maschi e solo un quarto dei film viene realizzato da registe donne. Un appello lanciato da oltre cento addetti ai lavori alla vigilia della cerimonia dei Césars.  

VEDI ANCHE

APPELLI

Ad