/ NEWS

CANNES - La regista Lucia Bulgheroni con il suo cortometraggio di animazione Inanimate (di produzione inglese) è tra i premiati di Cinéfondation.

Katrine ha una vita normale, un lavoro normale, un ragazzo normale e un appartamento normale in una città normale. O almeno questo è quello che pensa fino a quando un giorno tutto inizia a cadere a pezzi.

La giuria della Cinéfondation, presieduta da Bertrand Bonello, ha scelto tra i 17 corti di studenti di cinema da tutto il mondo. Tra i vincitori figura a sorpresa (sul terzo gradino del podio) la varesina Lucia Bulgheroni che alla Cinéfondation ha proposto il suo film realizzato alla National Film and Television School di Londra. Diplomata allo IED di Milano, selezionata tra i soli otto ammessi alla prestigiosa scuola londinese da cui è uscito il suo mentore, Nick Parks (Wallace & Gromit), la giovanissima Lucia Bulgheroni è arrivata a Cannes superando una durissima selezione: 2.426 i lavori proposti quest'anno. Sul gradino più alto del podio c'è quest'anno il cileno Diego Cespedes con The Summer of Electric Lion, mentre il secondo posto vede ex-aequo uno studente cinese e uno russo.

A questo link l'elenco completo dei premi.

Trailer:

 

VEDI ANCHE

CANNES 2018

Ad