/ NEWS

C'è la serie tv dell'ispettore Coliandro ma anche il film sul 'caso Pantani' e quello su Antonio Ligabue (Volevo nascondermi). Sono i primi 750 mila euro di contributi assegnati dalla Regione Emilia-Romagna nella prima sessione di valutazione destinata ai progetti di produzione cinematografica e audiovisiva, realizzati da imprese nazionali per il 2018.

Un sostegno al settore cinematografico cui si somma un'identica cifra, 750 mila euro, stanziata con un'altra delibera della Giunta regionale e destinata ai festival e rassegne di rilevanza regionale per il 2018, tutti con sede a Bologna: 'Il cinema ritrovato', 'Biografilm Festival' e 'Future Film Festival'. I due bandi sono correlati alla Legge regionale 20 del 2014, 'Norme in materia di cinema e audiovisivo'.I progetti di produzioni giudicati ammissibili sono 9, su un numero complessivo di 18 richieste di contributo pervenute alla valutazione della Regione. Tra questi una serie tv (appunta L'ispettore Coliandro - Il ritorno 3 di Velafilm), sei film (Uroboro di Alfea Cinematografica; Volevo nascondermi di Palomar; Il caso Pantani di Mr. Arkadin; Oltre la bufera di Controluce Produzione; Se un giorno tornerai di Invisible Film; Miserere di Lime Film) e due documentari (Il fotografo del rock di PopCult e Nati qui di Ladoc).Per quanto riguarda i festival, tre i progetti ammessi al contributo: "Il cinema ritrovato" (Ente mostra internazionale cinema libero), "Biografilm Festival" (Associazione Fanatic about festivals), "Future Film Festival" (Associazione amici del Future Film Festival).

VEDI ANCHE

PRODUZIONE

Ad