/ NEWS

E' morto questa mattina, nella esclusiva clinica di Barvikha nella regione di Mosca, all'età di 82 anni, il regista russo Stanislav Govorukhin che dal 1993 era deputato. Lo ha annunciato alla Duma il presidente della Camera bassa del Parlamento, Vyacheslav Volodin. Govorukhin era malato da tempo. Il presidente Vladimir Putin ha offerto le sue condoglianze. Govorukhin era stato insignito dell'onoroficenza di Artista del Popolo della Russia nel 2006. Fra i suoi film, ricca la sua produzione sin dagli anni '60, con 23 film e 23 sceneggiature, Verticale, Esplosione bianca e L'appuntamento non può essere cambiato, del 1979, forse il suo film più famoso, oltre a serie televisive con protagonista il cantante Vladimir Vysotsky. Iniziò a interessarsi di politica con la Perestroika di Mikhail Gorbaciov, quando girò il documentario Non possiamo vivere così e i film critici dell'Unione sovietica Aleksandr Solzhenitsyn e La Russia che abbiamo perso. Negli ultimi anni è stato un deciso sostenitore di Vladimir Putin, per cui ha anche diretto la campagna elettorale nel 2011-2012. Nel 2013 era diventato un esponente di spicco del Fronte Popolare di tutta la Russia, la nuova forza putiniana in alternativa a Russia unita. Si era schierato, come la gran parte dei russi, in favore dell'annessione della Crimea nel 2014.

 Foto di для телепрограммы

VEDI ANCHE

LUTTI

Ad