/ NEWS

La seconda settimana della manifestazione “Per il cinema italiano” è dedicata ai restauri della Cineteca Nazionale. La rassegna è in programma dal 30 giugno al 21 luglio a Roma nel Parco Archeologico di Santa Croce in Gerusalemme, negli spazi all’aperto antistanti al Mibact la cui Direzione Generale Cinema promuove l’iniziativa organizzata dal Centro Sperimentale in collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà.

Da oggi, martedì 10 luglio, inizia una “tre giorni” di restauri all’insegna della commedia e del grande cinema d’autore. Martedì 10 luglio viene proiettato Miseria e nobiltà (Mario Mattoli, 1954), uno dei film più popolari della popolarissima filmografia di Totò. Il film sarà introdotto dalla conservatrice della Cineteca Nazionale Daniela Currò e dal maestro Federico Savina, che ha curato il restauro della colonna sonora.

Mercoledì 11 luglio la Cineteca Nazionale (che all’interno del CSC si occupa della conservazione e del restauro dei film italiani) è orgogliosa di presentare la copia restaurata di Il deserto rosso (Michelangelo Antonioni, 1964), uno dei capolavori del regista interpretato da Monica Vitti. Restauro che ha avuto la sua prima mondiale alla Mostra di Venezia nel 2017 ed è stato proiettato in numerosi paesi. Sempre Daniela Currò presenterà il film assieme al direttore della fotografia Luciano Tovoli, che ha curato il restauro ed è stato collaboratore di Antonioni.

Giovedì 12 luglio verrà invece presentato il restauro di Ricomincio da tre (1981), amatissima opera prima di Massimo Troisi. Sarà presente l’attore Renato Scarpa, che nel film interpreta l’indimenticabile personaggio dell’eterno ragazzo Robertino.

Le proiezioni all’aperto iniziano intorno alle 21, l’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti. Nell’area archeologica del Mibact sono presenti mostre, stand del CSC con libri in vendita e informazioni sui corsi della Scuola Nazionale di Cinema, e un punto ristoro organizzato da Palombini.

VEDI ANCHE

RASSEGNE

Ad