/ NEWS

l film del turco Bekir Bulbul My short words ha vinto la 21ma edizione del Religion Today Film Festival. L'annuncio della giuria internazionale questa mattina a Madonna di Campiglio.

Miglior documentario è Women of freedom di Abeer Zeibak Haddad (Israele), mentre il riconoscimento per il miglior cortometraggio è andato a The violet dell'iracheno Baqer Al - Rubaie. Il tributo di Religion Today, "Nello spirito della fede", ideato da Gilli Mendel in qualità di consulente scientifica delle prime edizioni del Festival, è stato infine assegnato a Haldaa di Tauquir Ahmed (Bangladesh).

Altri premi speciali sono stati attribuiti dalla giuria Signis (l'Associazione Cattolica Mondiale per la Comunicazione) al film Resurrection di Kristof Hoornaert (Belgio) e dal coordinamento dei film festival trentini CinemAMoRe a From on high' di Dawn Westlake (Usa/Spagna). Inoltre, è stato consegnato a Terence Hill il premio alla carriera. A Trento è stato presentato anche il suo nuovo film Il mio nome è Thomas. "Sul mio film - dice l'attore - non mi sento di dire molto, ma posso solo sottolineare che la televisione è bellissima anche se molto complessa. Ho dovuto scegliere se continuare con 'Un passo dal cielo' o 'Don Matteo', preferendo quest'ultimo, proprio perché tante riprese significano poco tempo da dedicare alla famiglia". "Ricordo ancora la prima scena che ho girato in compagnia di Bud Spencer: non mi diedero nemmeno un copione, quindi inizialmente mi rifiutai", aggiunge Hill. "Poi mi dissero che avremmo cominciato con il prenderci a botte e se ci ripenso non posso che sorridere".

VEDI ANCHE

PREMI

Ad