/ ARTICOLI

Il regista Giovanni Veronesi, i produttori Elda Ferri e Pierre-Ange Le Pogam, l’attrice e produttrice Maria Grazia Cucinotta sono tra gli ospiti del MICI - VI Meeting Internazionale del Cinema Indipendente, in programma a Matera dal 15 al 19 marzo. Il MICI nato come iniziativa dell’AGPCI, Associazione Giovani Produttori Cinematografici e Indipendenti, e promosso con FICE, Federazione Italiana Cinema d’Essai e ANEC-AGIS PB, Associazione Nazionale Esercenti Cinema e Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, Puglia e Basilicata.
Il MICI, che nasce in coprogettazione e con il sostegno del Programma Sensi Contemporanei e della Regione Basilicata, è stato presentato a Roma , alla Casa del Cinema, con
gli interventi di Nicola Borrelli dg Cinema MiBACT, Marina Marzotto presidente AGPCI, Domenico Dinoia presidente FICE, Giulio Dilonardo presidente Agis e Anec Puglia e Basilicata, Marzia Dal Fabbro vicepresidente AGPCI - Head of MICI Market.


Il Meeting proporrà agli esercenti una panoramica dell’offerta cinematografica indipendente per l’estate 2017 con convention delle distribuzioni indipendenti e anteprime industry per gli accreditati e anticipazioni sui film italiani in fase di post-produzione. Tra le anteprime industry Sulla via Lattea di Emir Kusturica, distribuito da Europictures, e l’animazione italiana East End di Giuseppe Squillaci e Luca Scanferla, distribuito da Distribuzione Indipendente.
Alle attività industry è affiancata una serie di appuntamenti aperti al pubblico al Cinema Comunale di Matera: 2 matinée dedicate agli studenti tra cui il film di animazione candidato agli Oscar La tartaruga rossa di Michael Dudok deWit, distribuito da BiM; 6 anteprime nazionali accompagnate da registi e cast tra cui Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi, distribuito da 01 Distribution e una serata dedicata al Cinema Made in Lucania a cura di Lucana Film Commission che presenterà Il fischio di famiglia di Michele Russo, che racconta la storia della famiglia Coppola originaria della Basilicata e l’anteprima di Matera 15/19: Episodio 1 di Fabrizio Nucci, Nicola Rovito e Alessandro Nucci.

Infine, sabato 18 marzo, è prevista la Lectio Magistralis condotta dall’autore e giornalista televisivo Hakim Zejjari sulla figura del produttore indipendente a cui parteciperanno: Elda Ferri, produttrice candidata all’Oscar per La vita è bella di Roberto Benigni, Pierre-Ange Le Pogam, produttore storico di Luc Besson e Andrea Cucchi, giovane produttore del film “caso” del 2016 Mine degli esordienti italiani Fabio Guaglione e Fabio Resinaro.
Sul fronte dell’attività di approfondimento, sono previsti: Focus Lucania, che vedrà anche la presentazione della guida 'Ciak Basilicata', mercoledì 15 marzo.
Sempre mercoledì, si annuncia una riflessione sull’opportunità di creare distretti industriali della post-produzione e effetti digitali alimentati da nuove risorse qualificate formate in collaborazione tra enti di formazione e settore privato. All’incontro partecipano Luciano Sovena, presidente di Fondazione Roma Lazio Film Commission, Apulia Film Commission e vari esponenti del mondo delle industrie tecniche tra cui Augusto Pelliccia di Augustus Color.
Giovedì 16, il panel su Industria, educazione all’immagine e formazione dell’audience si focalizza su una delle attività che riceverà un forte impulso dal nuovo DDL Franceschini. La disponibilità di opere attuali e l’organizzazione di spazi per la visione in condizioni tecnicamente e formalmente corrette è sempre stato il punto debole di queste attività. Come può l’industria operare per sostenerle al meglio?
Grazie al supporto tecnico della Direzione Generale Cinema MiBACT, il 17 marzo, è previsto un approfondimento sui decreti attuativi in fase di elaborazione per la nuova Legge per il Cinema e l’Audiovisivo; e uno sugli Strumenti di Internazionalizzazione del prodotto cinematografico e audiovisivo italiano, guiderà i lavori Mariella Troccoli della DG Cinema-MiBACT.

Sempre sul tema dell’internazionalizzazione è previsto, il giorno 18, il coinvolgimento di Luce Cinecittà (Filmitalia), ICE e AFIC in un incontro dedicato alle strategie di promozione internazionale del prodotto cine-audiovisivo italiano e, in seguito, l’intervento della vice presidente di CNC Cinéma du Monde, Magali Negroni, e del presidente di Méditalent, Didier Boujard, per un focus sul Cinema nel Mediterraneo, presente in questa sessione anche Khaled Abdel Galil, presidente del National Cinema Center of Egypt e consigliere per il cinema del ministro della Cultura egiziano.

Sempre in tema d’internazionalizzazione le attività del MICI Market si fondono anche con gli approfondimenti nel convegno 'Il modello di business dell’arthouse europeo'. Secondo l’Osservatorio dell’Audiovisivo Europeo il 63% del prodotto audiovisivo europeo non valica le frontiere del proprio paese. C’è un problema di modello di business per il cinema europeo? Ne discutono nella giornata del 18 marzo produttori e venditori internazionali che partecipano anche al Market tra cui: Rai Com, Atlas International (DE), Summerside International (NL), Picture Tree International (DE), Potemkino (BE), Silver Sword International (CAN).

Il Market da quest’anno amplia la sua offerta anche con i Pitch2Script International dedicati agli autori e realizzati in collaborazione con WGI - Writers Guild Italia, dove si presentano soggetti e copioni per Cinema e Serie TV di interesse internazionale. La restante offerta del MICI Market si delinea con i Pitch2Domestic, attività di Pitch dedicate al reperimento di risorse tramite co produzione nazionale, ricerca di fondi regionali e distribuzione nazionale; Pitch2International, ricerca di co produzioni internazionali e venditori esteri e Pitch2Finance, sessioni dedicate ad incontri con i finanziatori privati del cinema e dell’audiovisivo.

Il Programma Industry, il Programma Matera e l’intero programma sul sito dell’AGPCI

VEDI ANCHE

EVENTI

Ad