/ ARTICOLI

La Roma bella, quella della Storia antica e della spiritualità eterna, è un universo lontanissimo da East End, immaginario quartiere appena nato nella periferia romana, un mondo a se stante, eppur non così distante dalla realtà quotidiana che possiamo documentare: la mancanza di pulizia e manutenzione delle strade, il disagio della gestione del quotidiano, il terrore della diversità, di qualunque natura: spunti per mettere una lente d’ingrandimento sul deterioramento in corso di Roma, del Paese, dell’Europa. La serena coppia di fatto Bergoglio-Ratzinger, e Angela Merkel/Darth Vader che 'punisce' un Berlusconi in completino sadomaso, sotto l'occhio vigile di Obama, impegnato anche in una delirante operazione contro i terroristi islamici. Sono fra gli strali satirici del film che ricorda per certi versi South Park.

Con tono di rottura del perbenismo dominante, Skanf & Puccio disegnano la realtà di Leo, Lex, Vittorio, bimbi normali, come molti appassionati di calcio, tanto da riuscire, con la fantasia che l’infanzia e l’animazione consentono più naturalmente, a dirottare il segnale di un satellite militare secretatissimo sullo stadio Olimpico, per poter seguire “a scrocco” la partita del derby.  

La spontaneità dell’essere bambini, l’ingenuità che la accompagna, una diffusa leggerezza camminano, però, al passo di un mondo adulto incerto e confuso: tutti, grandi e piccini, sono abitanti di un luogo apparentemente al margine urbano della città, che improvvisamente assume la ribalta internazionale con Golia, un satellite che gli USA usano per l’intercettazione di un pericolosissimo terrorista. Un film, East End, che riflette una quotidianità sociale e politica non distante da quella reale, che recupera le basi valoriali dell’essere umano – amicizia, tolleranza, altruismo, integrazione – uniche risposte alla sopravvivenza e alla continuità di questo nostro mondo. Il film segna l’esordio alla regia degli autori, Skanf & Puccio, che hanno goduto della supervisione artistica e delle animazioni di Canecane, team di artisti visivi specializzati, e della collaborazione musicale, tra gli altri, del gruppo dei Superobots. Il progetto è stato prodotto e viene ora distribuito dal 3 maggio da Ear Cinema, Galactus e Distribuzione Indipendente.
                                                                             
Intanto è arrivato dalla Commissione censura il divieto ai minori di 14 anni. "Ci siamo appellati, aspettiamo il verdetto definitivo per la prossima settimana - spiega Giovanni Costantino di Distribuzione Indipendente - dicono che il film è violento, ma è assurdo, si vede molto di peggio nei tg".

VEDI ANCHE

USCITE

Ad