/ ARTICOLI

Arriva il 19 ottobre nelle sale cinematografiche Vita da giungla: alla riscossa! - Il film di David Alaux, il lungometraggio di animazione tratto dall’omonima serie francese (Les as de la Jungle), andata in onda in Italia su Rai Yo-Yo. Ispirato a Madagascar e a L’era glaciale, Vita da giungla è stato prodotto con il sostegno di France Télévision e con il contributo del co-sceneggiatore e produttore Jean François Tosti, che da anni aveva in programma di lanciare un lungometraggio per il cinema.

Il film, a detta del regista David Alaux, è ispirato alle pellicole e alle serie tv della sua infanzia, americane e giapponesi, come MacGyver, A-Team, Goldrake, I Goonies, Ritorno al futuro e Indiana Jones. Mentre, per quanto riguarda i disegni, il team di lavoro (composto da 200 persone) si è ispirato alle marionette fatte con pasta da modellare o in lattice di una volta, con i decori rigidi, i contorni e le linee fini, le forme semplici, con l’aggiunta di texture complesse e realistiche.

Rispetto alla serie televisiva, il film è diverso: “Non volevamo fare un ‘super episodio’ - ha detto il regista - Volevamo raccontare qualcosa di più ampio e allo stesso tempo che fosse comprensibile per il pubblico che non conosce il mondo di Vita da Giungla”.

Come punto di partenza, gli autori si sono concentrati sulle tre generazioni della “famiglia delle tigri”: Natacha, la coraggiosa tigre giustiziera e mamma adottiva del pinguino Maurice, diventato a sua volta il difensore della giungla a strisce gialle e nere e padre adottivo di Junior, il pesce tigrato.
Insieme a una banda buffa e improbabile, composta da Batriscia la pipistrella, Gilbert il tarsio, il gorilla blu Miguel e i due rospi mangia-insetti Al e Bob, risolvono tutti i problemi della giungla, dalle minacce di distruzione del loro habitat agli eritemi della pelle.
Il confronto tra due generazioni di eroi ha dei risvolti comici: gli anziani (di cui fa parte Natacha) hanno grandi qualità atletiche e nelle arti marziali, sono leali, non sbagliano mai, sono degli eroi “seri”; i nuovi giustizieri (capitanati da Maurice), invece, sono degli anti-eroi strampalati, fanno errori continuamente, sono distratti e difficili da inquadrare, ma alla fine ottengono gli stessi risultati dei predecessori. Le due squadre, infatti, riescono insieme a sconfiggere un nemico comune, il koala Igor che vuole distruggere la giungla con dei funghi esplosivi.

Il film, che si rivolge al pubblico dei più piccini, nella versione d'oltralpe ha conservato le voci originali della serie televisiva, cui il pubblico francese si è affezionato nel tempo, come Philippe Bocco per Maurice - la voce francese di Jack Black - e Céline Monsarrat per Batricia, che doppia Julia Roberts, mentre per i nuovi personaggi (Igor, Natacha, Goliath e Tony) gli autori hanno scelto le voci di Harrison Ford, Whoopi Goldberg, Sylvester Stallone e Will Smith.
Nella versione italiana, sono state scelte le voci di Massimo Rossi, che ha doppiato Sean Penn e Charlie Sheen, Barbara De Bortoli che ha dato la voce a Naomi Watts e Winona Rider, Simone Mori, vincitore del premio Leggio d'oro per il doppiaggio di Omar Sy in Quasi amici, Alessio Cigliano, che ha dato la voce a Jude Law e Johnny Depp in alcuni film, Oreste Baldini, il doppiatore di Tim Roth in le iene e numerosi altri film e Ugo Maria Morosi, la voce di Morgan Freeman e Gérard Depardieu.

VEDI ANCHE

USCITE

Ad