/ ARTICOLI

Tra i classici (Lo squalo di Spielberg e i suoi seguiti), le imitazioni egregie (L’ultimo squalo di Castellari), le varianti weird e sopra le righe (i vari Sharknado di casa Asylum), vari documentari e le iniziative indipendenti come il Paradise Beach – The Shallows di un paio d’anni fa, si può dire che gli squali al cinema non passino mai di moda, specie in estate, dove la fanno da padrone atmosfere marittime e anche qualche brivido in più, col caldo, non guasta.

Fa parte del filone anche Shark - Il primo squalo, in sala in questi giorni, diretto da Jon Turteltaub con protagonista l’action man Jason Statham, che interpreta un esperto esploratore marino, a prendersi a sberle – metaforicamente ma nemmeno tanto – nientemeno che con un esemplare creduto estinto di Megalodonte, uno squalo gigante appartenente all’epoca preistorica. Il titolo originale del film è infatti The Meg, e tralascia qualsiasi riferimento agli squali veri e propri. La pellicola è ispirata a un romanzo, ‘MEG’, pubblicato nel 1997 da Steve Alten, e appartenente addirittura a una trilogia.

Fu la Disney la prima ad opzionare i diritti del romanzo, ma le sceneggiature realizzate dalla casa di Topolino delusero Alten, che le ritenne troppo ridicole e poco credibili mentre il suo intento era di fare qualcosa al confine con la vera scienza. I diritti passarono così nelle mani di Hollywood Pictures e New Line Cinema fino ad approdare alla Warner nel 2015, con Eli Roth come scelta iniziale per la regia. Alla fine, comunque, il film non appare molto più scientifico di tanti altri predecessori su tema analogo, rivelandosi un action abbastanza divertente e un po’ telefonato, con qualche spavento facile da salto sulla sedia ma pochissima violenza grafica, per essere adattabile anche a una visione familiare. Ciononostante, negli Usa il film è stato vietato ai minori di 13 anni non accompagnati da adulti per la presenza di "pericolo, immagini sanguinolente e linguaggio non adatto”.

Le riprese sono iniziate il 13 ottobre 2016 a West Auckland, in Nuova Zelanda e sono terminate nel gennaio 2017. Nel cast, accanto a Statham, ci sono Li Bingbing, Ruby Rose e Jessica McNamee.

VEDI ANCHE

DISTRIBUZIONE

Ad