/ ARTICOLI

Grazie a un’iniziativa della Regione Lazio insieme ad ANEC, i giovani tra i 18 e i 26 anni potranno andare gratis alla Festa del Cinema di Roma. Si chiama ‘Lazio Movie’ e comprende il trasporto e un biglietto per andare al cinema il mercoledì utilizzabile fino al 19 dicembre (informazioni su www.regione.lazio.it/laziomovie).

Si tratta solo una delle tante iniziative legate alla settima arte presentate oggi allo spazio WEGIL di Largo Ascianghi a Roma dal Presidente della Regione Nicola Zingaretti. “La Regione Lazio è terra di cinema – spiega Zingaretti – e questo è un modo per portare i giovani verso la sala, anche dalla provincia. I problemi ci sono ma questo è un segnale di speranza, c’è qualcosa di ancora più grande del sostegno alla cultura: è far comprendere, tramite investimenti significativi, che si può e si deve fare senza odiare, senza cercare capri espiatori, prendendosi responsabilità, senza cavalcare i problemi ma piuttosto cercando di risolverli”.

Dal 10 ottobre, e fino ad agosto 2019, a Roma e nel Lazio sarà possibile andare in sala il mercoledì al cinema con un biglietto ridotto del 50% sul prezzo intero applicato dal singolo cinema aderente (esclusi mercoledì festivi, proiezioni in 3D, prime ed eventi speciali). Alla Festa del Cinema di Roma ci sarà per la prima volta uno stand della Regione, con attività informative su progetti e bandi, e grazie alla collaborazione con Cotral ci saranno 4 bus a disposizione da Fosinone, Latina, Rieti e Viterbo per i ragazzi che vorranno partecipare alla kermesse pur non abitando a Roma.

Promozioni che rappresentano un tassello in un sistema di azioni della Regione per promuovere il cinema e che la vede al primo posto in Italia e al secondo in Europa per livello di investimenti anche nel 2019. E’ di questi giorni l’avviso pubblico che mette a disposizione 850mila euro a sostegno di progetti cinematografici che promuovono le diversità culturali o prevengono il disagio sociale, festival e rassegne attente ai nuovi linguaggi espressivi, eventi culturali sull’evoluzione dell’industria audiovisiva e attività di conservazione, restauro e fruizione del patrimonio cinematografico e audiovisivo. Le domande devono essere presentate entro il 27 ottobre per attività da svolgersi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019 sul territorio regionale. Per supportare il lavoro delle sale, inoltre, la Regione stanzierà altri 500mila euro per favorire l’accessibilitù e la messa in sicurezza degli spazi e per l’acquisto di ausili audiovisivi.

“Supportare da un lato l’esercizio e incentivare dall’atro la frequentazione delle sale, soprattutto da parte dei ragazzi, sono obiettivi primari che confermano la centralità economica, sociale e identitaria dell’industria cinematografica nel Lazio. Presenti in conferenza anche Piera Bernaschi, presidente ANEC Lazio e Laura Deli Colli, vicepresidente Fondazione Cinema per Roma.

VEDI ANCHE

EVENTI

Ad