home  /  album  /  album
Roma città aperta
7mila persone in immobile silenzio di fronte al capo chino di Aldo Fabrizi, prima dell’applauso liberatorio sulla parola “Fine” e su quel drappello di bambini – simbolo della speranza di tutti in un’Italia nuova – accorso per l’ultimo saluto a Don Pietro. 

Roma città aperta - proiettato mercoledì 3 luglio in Piazza Maggiore a Bologna per il festival Il Cinema Ritrovato nella nuova versione restaurata- ha mostrato ancora una volta tutta la sua potenza, tutta la sua modernità, la sua forza attrattiva. Migliaia di persone raccolte attorno al capolavoro di Roberto Rossellini, restituito alla sua bellezza originaria, restituito a un intero popolo, come quello raccolto in Piazza Maggiore a Bologna, trasformando così una serata di cinema in un grande, collettivo atto politico. Introdotto da Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, ed Emiliano Morreale, conservatore della Cineteca Nazionale, il restauro di Roma città aperta è stato presentato alla XXVII edizione del festival Il Cinema Ritrovato, nell’ambito del Progetto Rossellini, promosso da Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna, CSC-Cineteca Nazionale eCoproduction Office.