/ FOCUS

CONVEGNI

 Elementi

L'anno zero dell'audiovisivo

C'è forte interesse - ma anche perplessità - riguardo ai meccanismi della nuova legge dell'audiovisivo, la 220/2016. Almeno a giudicare dagli interventi all'affollato convegno organizzato dalla rivista Quinlan alla Casa del Cinema di Roma. Cosa cambierà davvero quando le nuove norme andranno a regime?

Legge Cinema, anno zero

L'associazione culturale e rivista cinematografica Quinlan.it, in accordo con la Casa del Cinema di Roma, organizza un convegno mercoledì 11 aprile per discutere sulla nuova Legge con esperti e addetti ai lavori 

"Io le donne le vedo così..." alla Sapienza il 14 marzo

In occasione della giornata internazionale delle donne, alle 9.30, nell'Aula Magna del Rettorato della Sapienza Università di Roma, si terrà la conferenza sulla parità di genere “Io, le donne, le vedo così…”, dove interverrà anche l'On. Rosa Russo Iervolino 

Manetti Bros. al Palladium il 29 novembre

I due registi saranno ospiti del convegno Cinema e identità italiana. Cultura visuale e immaginario nazionale fra tradizione e contemporaneità, il 29 novembre alle 21.00. Il 28 novembre, al Palladium, sarà proiettata la copia restaurata di Maciste all’inferno di Guido Brignone

Il cinema politico a cento anni dalla Rivoluzione d’ottobre

A Roma il 13 ottobre alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea giornata di studio promossa dall'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Fondazione Gramsci

Cinecittà e Rai: lavori in corso

"Entro l'inizio dell'estate penso avremo già emanato il piano attuativo della legge cinema e nei mesi successivi avremo tempo per eventuali correzioni”. Così il ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini al convegno 'Dove va il cinema italiano?' organizzato a Roma dall'Anica. Su Cinecittà ha poi aggiunto: “E’ un altro grande tema. Si è da poco deliberato per il suo ritorno nella sfera del pubblico, ma non si può sostenere solo col pubblico, stiamo pensando a un coinvolgimento della Rai”

Check-up del cinema italiano tra pessimisti e ottimisti

Nel primo trimestre 2017 la quota di cinema italiano del box office è pari al 21%, una cifra lontana da quel 33% miglior risultato annuale e ancora più lontana da quel 49% del primo trimestre 2016 grazie a Checco Zalone e a Perfetti sconosciuti. Sono i numeri elencati da Franco Montini in apertura dell'incontro Dica: 33 - Consulto sul cinema italiano, organizzato dal SNCCI e FICE. Gli interventi di Tozzi, Dinoia, Ferzetti, Vicari, Cima, Occhipinti, Nazzaro, Lucisano e Zagarrio

Donne e audiovisivo, presentazione del progetto DEA

Il 9 marzo a Roma, presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, intervengono: Stefania Casini, Emanuela Del Monaco, Ilaria A. De Pascalis, Susanna Nicchiarelli e Maura Misiti

Quale futuro per il documentario con la nuova legge cinema?

Sala piena a Roma, quella della FNSI, e tre sessioni ricche di relatori per gli Stati Generali del documentario italiano. La nuova Legge Cinema, è sostanzialmente apprezzata nell’impianto generale, ma l’attenzione si rivolge ora ai decreti attuativi. La presidente di Doc/it, Agnese Fontana, invita tutti quanti i soggetti interessati e presenti agli Stati Generali a essere uniti in quella fase con proposte comuni, pur nelle diversità. Del resto il documentario non ha vita facile nel nostro paese, l’Italia importa due terzi del prodotto non fiction e ne realizza meno di un terzo

Riff, seminario sul ruolo del produttore indipendente

Si propone di raccogliere analisi e proposte per tracciare la strada che i decreti attuativi della legge cinema dovrebbero assumere a sostegno del cinema indipendente. 29 novembre al Savoy

Ad