/ FOCUS

NASTRI 2017

 Elementi

SNGCI: Premio Biraghi dedicato a Josciua Algeri

Una dedica a Josciua Algeri, protagonista di Fiore con Daphne Scoccia, che solo un anno fa conquistava Cannes, con la sua simpatia e la sua gioia di ricominciare a vivere, dopo gli anni degli errori e del carcere minorile. Alla vigilia della nuova edizione del Festival, e dopo la recente scomparsa del giovane attore, l'SNGCI lancia un'iniziativa: in sua memoria saranno consegnati i premi dedicati alle ‘scoperte’ dell’anno, gli esordienti di talento tra i quali sarebbe stato certamente il suo nome

Nastro europeo a Monica Bellucci

Va a Monica Bellucci, per l'impegno nella sua ultima interpretazione del film di Emir Kusturica On the Milky Road Sulla via lattea, da giovedì nelle sale italiane, il "Nastro d'Argento europeo 2017"

Premiato Moby Dick di Nicola Sorcinelli con Kasia Smutniak

Vince per l’animazione Life sucks! But at least I’ve got elbows di Nicola Piovesan. Premi speciali a Chiara Caselli per Molly Bloom, a Pivio autore con Marcello Saurino di It’s Fine Anyway e a Il silenzio di Samadi&Asgari

Menzione Speciale ai Corti d’Argento per 'Lo Steinway'

L’animazione, nelle sue diverse declinazioni, si sta confermando uno dei nuovi luoghi di elezione per il cinema di tutto il mondo per la sperimentazione di linguaggi, narrazioni, ed emozioni per il pubblico, come testimoniano risultati da record nei box office e l’attenzione crescente da parte di festival e premi. E l’Italia, pur lontana da un sistema di produzioni ad alto budget, si sta dimostrando un laboratorio di talenti, energie e storie per un nuovo cinema dagli sviluppi tutti da seguire. Una prova di questo fermento è il piccolo sorprendente film, Lo Steinway, diretto da Massimo Ottoni, giovane regista e animatore classe 1984, una produzione Istituto Luce-Cinecittà con Centro Sperimentale di Cinematografia e il contributo di Film Commission Torino Piemonte, insignito oggi dai Nastri d’Argento del Sindacato Giornalisti Cinematografici con una Menzione Speciale, nella categoria dei corti d’animazione

Il corto d'animazione 'Lo Steinway' nella cinquina

Il corto prodotto da Luce Cinecittà è nella cinquina del'animazione. Annunciata anche la short list dei corti di finzione. Il 20 aprile alla Casa del Cinema si conosceranno i 2 Nastri vincitori

Lo Steinway tra i Corti d'argento

Lo Steinway di Massimo Ottoni, prodotto da Istituto Luce-Cinecittà con il Centro Sperimentale di Cinematografia e il contributo di Film Commission Torino Piemonte, è tra i lavori selezionati, nella categoria animazione, per i Corti d'argento 2017. La shortlist prelude all'annuncio, nei prossimi giorni, delle cinquine finaliste e all'assegnazione dei due Nastri (fiction e animazione), che saranno consegnati a Roma alla Casa del Cinema giovedì 20 aprile dopo la proiezione di alcuni titoli finalisti e insieme all’annuncio del vincitore del Cinemaster di Studio Universal

Roberto e gli altri: ecco il club degli Oscar

Il comico fa la sua apparizione all'Auditorium Parco della Musica di Roma, protagonista insieme a tanti altri italiani vincitori e candidati agli Academy Award di "70 da Oscar", la serata organizzata dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici in collaborazione con Fondazione Cinema per Roma - CityFest. "Siamo un Paese così piccolo e abbiamo vinto così tanti Oscar", fa notare Benigni, chiamato sul palco dalla presidente del Sngci Laura Delli Colli, che ha condotto la lunga carrellata di talenti nostrani ma internazionali per questo "premio dei premi"

Nastri d’Argento ai Premi Oscar italiani

Il Sngci sigla i suoi primi 70 anni di storia e il ‘compleanno’ di un premio, i Nastri d’Argento, con una serata evento a Roma mercoledì 22 marzo, all’Auditorium Parco della Musica, condotta da Laura Delli Colli e con la partecipazione straordinaria di Christian De Sica. C'è stata infatti una sintonia fra i Nastri e le scelte dell’Academy, sintonia che i Nastri hanno spesso anticipato con i loro premi a cominciare da Sciuscià, il film del grande Vittorio De Sica

Nastri Doc: Naples '44 e Acqua e zucchero

Riconoscimenti che fanno di Luce Cinecittà la Casa del documentario italiano: Nastro d’Argento per il Miglior Docufilm a Naples ’44 di Francesco Patierno, Nastro d’Argento per il doc su Cinema e Spettacolo a Acqua e zucchero: Carlo Di Palma, i colori della vita di Fariborz Kamkari, Nastro alla carriera a Giorgio Pressburger, Nastro speciale a Steve Della Casa per Perché sono un genio! Lorenza Mazzetti e Nessuno ci può giudicare, Premio speciale a Alcide De Gasperi. Il miracolo incompiuto di Franco Mariotti e menzioni per Volfango De Biasi, Francesco Munzi, Marco Santarelli e Mimmo Verdesca

Nastro speciale a Steve Della Casa per i doc targati Luce Cinecittà

Un Nastro d’Argento speciale a Steve Della Casa per due documentari dedicati al cinema: Perché sono un genio! Lorenza Mazzetti, di Steve Della Casa e Francesco Frisari, distribuito in home video da Luce Cinecittà, e Nessuno ci può giudicare diretto sempre da Steve Della Casa con Chiara Ronchini, prodotto e distribuito sempre da Luce Cinecittà. Il Premio speciale dei 70 va a Sciuscià 70 e a Dino Risi Forever (Cento anni ma non li dimostra). Menzioni a La maschera e il sorriso - L’avventura artistica di Mario Carotenuto e a Rubando bellezza




Ad