/ FOCUS

VENEZIA 74

 Elementi

Anche Galimberti e Vitiello a Lido Philo

Si è conclusa con gli interventi di Umberto Galimberti Vincenzo Vitiello l’edizione 2017 di Lido Philo. La sala piena in cui talvolta si sono dovute aggiungere sedie per gli spettatori, è una conferma dell’interesse che il pubblico della Mostra di Venezia mantiene per occasioni di dibattito culturale critico

In sala nel weekend domina il cartoon

Doppio appuntamento con l’animazione in sala questo weekend, che vede in programma Cars 3, tradizionale cartoon Pixar per bambini in CGI, ma anche Gatta Cenerentola, versione futuristica e adulta della novella raccolta da Basile, che ha incantato la Mostra di Venezia

Israele: polemica tra ministro della cultura e premi Ophir

Il ministro della cultura israeliana Miri Regev ha protestato per non essere stata invitata alla cerimonia degli 'Ophir', gli Oscar dello Stato ebraico in seguito al suo attacco contro il film Foxtrot di Samuel Maoz

Da Venezia a Roma 14/20 settembre

La rassegna propone nella Capitale una selezione di titoli provenienti delle varie sezioni di Venezia 74, in versione originale con sottotitoli in italiano. Oltre 40 titoli nelle 11 sale coinvolte, interessando i quartieri Prati (Adriano, Eden, Giulio Cesare), Trastevere (Nuovo Sacher, Intrastevere), Pinciano (Barberini, Savoy, Mignon), il centro storico (Farnese, Quattro Fontane) e Testaccio (Greenwich)

SNGCI solidarietà con il regista libanese Ziad Doueiri

Contrari a tutte le censure e indignati per il sopruso subito dal regista i Giornalisti Cinematografici ricordano che il Sngci è sempre in prima linea contro ogni censura, per difendere la libertà di espressione

I critici si schierano a fianco di Ziad Doueiri

"Si tratta di un atto di intimidazione inaccettabile. Di un sopruso intollerabile". Sncci e Settimana Internazionale della Critica si schierano al fianco del regista di The Insult arrestato al suo rientro a Beirut da Venezia

Il regista di 'Foxtrot' criticato dal ministro israeliano della cultura

"E' oltraggioso - ha detto il ministro Miri Regev - che artisti israeliani contribuiscano all'istigazione delle giovani generazioni contro l'esercito più morale nel mondo diffondendo bugie travestite da arte". La replica del cineasta Samuel Maoz: "Nessuna società può fiorire dove le persone critiche sono considerate traditori. Se critico il posto dove vivo, lo faccio perché sono preoccupato e lo voglio proteggere"

Il regista di 'The Insult' accusato di collaborazionismo

Di ritorno da Venezia il regista libanese Ziad Doueiri, autore del film premiato con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile, è stato fermato (e poi rilasciato) dalle autorità libanesi con l'accusa di "collaborazionismo col nemico" israeliano, avendo in parte girato il precedente film, The Attack, in Israele

Virtual Reality, scommessa (al buio) vinta

"Ci sarà una seconda edizione di questo nuovo concorso, adesso dobbiamo trovare il modo di renderlo più accessibile", annuncia il presidente della Biennale Paolo Baratta. In arrivo investimenti cospicui per rendere le strutture permanenti. E la Mostra si chiude con un segno positivo 

La vittoria del cinema di genere. Bene anche per l’Italia

In pochi ci credevano, in molti ci speravano. Guillermo Del Toro è il Leone d’oro di questa Venezia 74. Il suo The Shape of Water ha conquistato la giuria che per la prima volta premia un film fantasy, storia d’amore tra una ragazza muta e un tritone venuto dalle profondità dell’Oceano. Contento anche il nostro paese con i premi a Susanna Nicchiarelli e Charlotte Rampling, interprete di Hannah di Pallaoro

Ad