/ FOCUS

MOLESTIE

 Elementi

Depardieu indagato per stupro

Le accuse arrivano da una ventenne, aspirante attrice e figlia di un amico del divo francese. L'avvocato dell'attore respinge ogni addebito

Asia Argento nega: 'E' una fake news'

Punto sul caso Asia Argento. L’attrice, passata rapidamente da accusatrice ad accusata nel complesso caso delle molestie sessuali a Hollywood, dopo un giorno di silenzio ha smentito le accuse che la volevano aver sessualmente aggredito l’attore minorenne Jimmy Bennet nel 2013. Tramite una nota del suo legale, Argento definisce il tutto una ‘fake news’ – diffusa, ricordiamolo sempre, dal ‘New York Times’ – si dice ‘scioccata e ferita’ e parla di una persecuzione, confermando però che Bennett fu pagato per trovare un accordo sulla questione

Asia Argento risarcì l'attore che la accusava di molestie

Lo riporta il New York Times.  Asia Argento, tra le più importanti attiviste del movimento #MeToo contro le molestie sessuali, si sarebbe recentemente accordata per risarcire un giovane attore che la denunciò per averlo aggredito sessualmente quando lui aveva 17 anni. L'attrice, 42 anni, avrebbe pagato 380mila euro per fermare l'azione legale che voleva intentare Jimmy Bennett, ora 22enne, poco dopo aver detto a ottobre che il magnate del cinema Harvey Weinstein l'aveva molestata

Brizzi: adesso chi mi restituisce un anno di vita?

“Non mi aspettavo niente di diverso perché io non ho mai molestato nessuno, l'ho sempre detto, fin dall'inizio. È stato un massacro per me e la mia famiglia”. Così il regista e sceneggiatore ha commentato la richiesta di archiviazione da parte della Procura di Roma delle accuse di presunte molestie sessuali riferite da tre donne

Fausto Brizzi, la Procura di Roma chiede archiviazione

Chiesta l'archiviazione per il regista indagato per violenza sessuale a seguito di denunce presentate da tre donne, per i pm "il fatto non sussiste". Brizzi era stato iscritto nel registro degli indagati nello scorso mese di aprile. Le denunce riguardavano tre presunti episodi avvenuti nel 2014, 2015 e 2017

Brizzi torna sul set, prodotto da Barbareschi

Il regista torna a girare dopo lo scandalo 'molestie', denunciate da una decina di attrici in tv alle Iene. Allo stato è indagato, come conferma all'ANSA il legale Antonio Marino. Luca Barbareschi, che lo produce con la Casanova nell'ambito di un accordo triennale ha scelto di intraprendere questo percorso produttivo, "condannando chi maltratta le donne ma anche gli assalti mediatici fino a condanna giudiziale" 

Weinstein si dichiara non colpevole

Il produttore cinematografico hollywoodiano si è dichiarato non colpevole di fronte alla Corte Suprema rispetto alle accuse di stupro e di abusi sessuali che gli sono contestate

Weinstein in manette

Il produttore cinematografico Harvey Weinstein ha lasciato in manette la stazione di Polizia di New York dove si era consegnato nelle scorse ore: dovrà rispondere delle accuse di avere violentato una donna e di averne costretta un'altra a praticare sesso orale. Chiesta una cauzione di 10 mln di dollari 

Venduta la Weinstein company

La società è stata venduta alla Lantern Capital. Lo riporta il 'Financial Times'. La vendita avviene nell'ambito del processo di bancarotta avviato da Weinstein Capital e deve essere approvata dalla corte del Delaware, dove è stata depositata la richiesta

Rossellini: 'anch'io vittima di molestie, ma è tardi per denunciare'

L'attrice 65enne che, in un'intervista rilasciata a 'Vulture', parla dell'uomo che abusò di lei in età adolescenziale. Rossellini fa sapere di comprendere l'importanza del movimento #MeToo ma non per questo di voler denunciare, oggi, quanto accadutole ormai quasi cinquant'anni fa. "La persona che mi ha violentata quando avevo 15-16 anni aveva un anno in più di me - dice -  Non so cosa faccia ora: potrebbe essere sposato, potrebbe avere dei figli. In Italia sono una superstar, se facessi il suo nome gli rovinerei la vita"

Ad