home  /  interviste
INTERVISTE
Ordinamento:
Data
Titolo
2016

15

giugno

Massimo Martella: Duce c'è posta per voi

"Mussolini riceveva fino a 1500 missive al giorno dagli italiani di ogni ceto sociale ed età, soprattutto richieste di soldi, sussidi, elemosine e lettere di adorazione. Si tratta di lettere, cartoline postali e telegrammi contenuti in 3mila faldoni intestati ‘Segreteria particolare del Duce’ e conservati all’Archivio centrale dello Stato di Roma", dice l'autore che a questo materiale ha attinto per il suo documentario Mio Duce ti scrivo, prodotto da Luce Cinecittà, che anche lo distribuisce, con Rai3 e presentato a Taormina 
2016

15

giugno

Valerio De Paolis: "Ora punto sugli italiani Alice Rohrwacher e Leonardo Di Costanzo"

Il Biografilm Festival ha tributato un Premio alla carriera al padre della Bim e ora della giovanissima Cinema srl. Cinecittà News l'ha intervistato. Per scoprire il segreto del suo successo: in quasi quarant'anni di carriera ha fatto incetta di Orsi, Palme d'oro e Leoni, portando in Italia autori come Zhang Yimou, Audiard, i Dardenne, Mike Leigh e Panahi. Ultimo acquisto I, Daniel Blake di Ken Loach. E presto arriveranno anche i titoli italiani 
2016

14

giugno

Francesca Natale: la matita degli 'Angry Birds'

La character designer Francesca Natale ci racconta come è stato tramutare in personaggi tridimensionali – sia da un punto di vista grafico che caratteriale – degli uccellini che originariamente si limitavano a lanciarsi nel vuoto con una mazzafionda ed esplodere a contatto con dei maiali. “E’ stata la parte più impegnativa del progetto, ho lavorato con designer di tutto il mondo ma immediatamente mi sono trovata in sintonia con la produzione che non mi ha imposto vincoli”. Il film arriva in sala domani, 15 giugno, in 500 copie con Warner 

2016

13

giugno

Roland Sejko: quando Papa Francesco arrivò in Albania

Si apre con i preparativi all’aeroporto di Tirana per l’arrivo del Pontefice e perciò s’intitola L’attesa, l'unico film italiano in concorso al TaorminaFilmFest, coprodotto e distribuito da Luce Cinecittà. Il regista Sejko, dopo Anija, la nave David di Donatello 2013, ripercorre di nuovo la storia recente del suo paese, l’Albania, per non dimenticare: "Negli anni della dittatura comunista la furia contro le religioni non risparmiò nessuno, ma l’accanimento contro i cattolici fu senza paragoni. Il clero cattolico venne considerato un nemico politico"
2016

13

giugno

Paco Léon: "Sesso e tolleranza, godiamoci la vita"

Campione d'incasso al box office spagnolo, arriva anche da noi con la Videa, dal 23 giugno, Kiki & I segreti del sesso, gioiosa e ludica escursione nell'infinito mondo delle preferenze e dei gusti erotici. A dirigerla l'attore Paco Leòn, alla sua terza regia, che ha ripreso un film australiano, The Little Death, rivisitandolo in chiave di commedia. E sulla strage di Orlando: "E' una vergogna per l'umanità, la tolleranza è indispensabile"
2016

13

giugno

Carmine Amoroso: "Elogio del porno, inno alla gioia"

“Porno”, diminutivo di pornografico. Una parola che in Italia fa ancora venire le bolle. Ne sa qualcosa Carmine Amoroso, sceneggiatore e regista che, per realizzare il suo Porno e libertà – doc che tenta di ricucire i legami tra il mondo dell'hard e la rivoluzione politica e sessuale dei '70 in Italia – ci ha messo sei anni e una lunga fila di porte chiuse. Tra i suoi “testimoni”, Riccardo Schicchi, Lasse Brown, Judith Malina, Vincenzo Sparagna, Mario Mieli, Lidia Ravera, Marco Pannella, Giuliana Gamba, Helena Velena, Bernardo Bertolucci. E ancora i disegni di Andrea Pazienza, di Siné, le giornate al Parco Lambro… 
2016

12

giugno

Susan Sarandon: non voterò Hillary Clinton. Lo faranno i repubblicani

"La Clinton non rappresenta nessuno dei valori nei quali credo - così l'attrice americana che ha presentato a Taormina l'anteprima del film fuori concorso The Meddler - Stanno emergendo brogli elettorali, tante cause legali sull’esito di queste primarie democratiche. Di recente la Clinton ha avuto tanti fondi dai repubblicani e molte delle persone favorevoli alla guerra sono al suo fianco. Se fossi repubblicana la voterei e alla fine avverrà così, molti democratici invece non la sosterranno"

2016

6

giugno

Nicolas Winding Refn: Io, regista del futuro

The Neon Demon, l’horror cannibalico ambientato nel mondo della moda, di Nicolas Winding Refn, dopo il passaggio a Cannes - dove è stato accolto tiepidamente dalla critica - arriva nelle sale cinematografiche l'8 giugno. Alla conferenza stampa di presentazione, dove lo accompagna la bellissima protagonista Elle Fanning, il regista appare nervoso e pronto a scattare, forse perché ha percepito un’accoglienza non propriamente positiva per la pellicola: “Non seguite la vostra ossessione di cercare altri riferimenti nel mio cinema – ha detto – io guardo al futuro e faccio film per il futuro”

A questo link il nostro pezzo sul film da Cannes
2016

1

giugno

Vincent Garenq, giustizia per mia figlia

Una vita intera dedicata a incastrare l'assassino della figlia quattordicenne, mai rientrata da una vacanza in Germania con il patrigno. E' la storia di un'ossessione, In nome di mia figlia, il film di Vincent Garenq in uscita il 9 giugno con la Good Films. Una storia vera, basata sul resoconto di André Bamberski a cui Daniel Auteuil regala una determinazione cieca e inarrestabile."Non volevo fare un film su un errore giudiziario - dice il regista - ma piuttosto concentrarmi sul personaggio, un padre che dedica trent'anni della sua vita a questa lotta"
2016

21

maggio

Asghar Farhadi, radiografia di una vendetta

Il cineasta iraniano è tornato a girare a Teheran, dopo la parentesi europea, e con The Salesman ha realizzato un'opera di grande spessore sull'Iran contemporaneo, con riferimenti al celebre testo di Arthur Miller Morte di un commesso viaggiatore. La storia è quella di un marito che reagisce all'aggressione subita da sua moglie cercando di rintracciare lo sconosciuto che l'ha oltraggiata. "C'è un parallelo con gli atti di terrorismo, perché i terroristi sono convinti di fare qualcosa di buono e giustificano i propri atti. E' difficile resistere alla violenza che si basa su convinzioni ideologiche e questa storia è anche una reazione alla situazione del mondo attuale"
Pagina 10 di 206
 
 
CERCA NEL DATABASE
Seleziona un'area di ricerca:

   Ricerca