/ INTERVISTE

Fulvio Risuleo, il paese delle meraviglie

Fulvio Risuleo presenta nella sezione Panorama Italia di Alice nella città il suo primo lungometraggio, Guarda in alto, prodotto da Revok e Rai Cinema. Un road movie sui tetti di Roma, in cui una comunità bizzarra e sconosciuta vive una vita parallela

Alejandro Andrade Pease: Messico tra violenza e padri adolescenti

Cuernavaca è l'esordio di Alejandro Andrade Pease, storia di un bambino costretto a maturare prima del suo tempo e di un padre irresponsabile. "La tesi del film è che il dolore e la paura generano violenza, la quale a sua volta provoca ancora dolore e paura, creando una spirale infinita. Il ciclo si spezza solo quando subentrano tenerezza e compassione" dice il regista

Paolo Taviani: "Il fascismo torna perché i ragazzi non conoscono il passato"

Una questione privata, per la prima volta in una carriera comune che copre più di mezzo secolo, è firmato dal solo Paolo alla regia. Ma è pur sempre un film dei Taviani ed è un ritorno ai temi dell'antifascismo, però in una chiave emotiva. Alla Festa di Roma e in sala dal 1° novembre. E sulla vicenda di Anna Frank il regista si dice "arrabbiatissimo"

Clotilde Hesme: "Donne, prendete la parola. Ma non sui social"

A France Odeon abbiamo intervistato l'attrice francese, che ha portato al festival fiorentino Diane a les épaules, opera prima di Fabien Gorgeart. E non si è sottratta all'inevitabile domanda sul caso Weinstein. Ma ci ha anche rivelato che la sua attrice italiana preferita è Alba Rohrwacher

Luca Lancise: Moravia dimenticato in Italia, amato all'estero

Il documentario Moravia Off di Luca Lancise, in preapertura alla Festa del Cinema di Roma, è un omaggio antibiopic e 'sperimentale' allo scrittore e intellettuale. "Secondo un vizio italico, molte figure passano da una iper popolarità persino ossessiva al dimenticatoio. Ma all’estero Moravia è uno dei pochissimi narratori italiani ancora tradotti, ripubblicati e amati da lettori e cineasti", afferma il regista

Douglas Kirkland, il fotografo dei divi

“I meravigliosi ’60 erano anni di libertà sessuale, pace, amore e sperimentazione e io ero al centro di quell’eccitazione, gustandomi il tutto con la mia macchina fotografica”. Si apre così la mostra Douglas Kirkland-Fermo immagine nello spazio Extra del MAXXI, dal 18 ottobre al 5 novembre a Roma e prodotta da Luce Cinecittà. E’ l’occasione di vedere la sequenza integrale che immortala Marilyn Monroe che dì lì a poco morirà

Savona&Massi: l’animazione racconta il dramma palestinese

Un campo di ulivi, una festa danzante, la paura improvvisa nello sguardo di una bambina, i soldati israeliani in marcia, un missile che solca il cielo, il villaggio distrutto. Scorrono a Visioni dal mondo le immagini di un teaser de La strada dei Samouni di Simone Massi e Stefano Savona, film, in parte animazione e in parte documentario, che sarà pronto nel 2018

Vincenzo Marra: cinema d'autore, meglio farne a meno?

L’equilibrio di Vincenzo Marra, ancora senza una distribuzione in Inghilterra, è stato accolto con interesse dal pubblico del London Film Festival. Unico ospite italiano dei tradizionali “tè del pomeriggio”, il regista ha incontrato la stampa intervenendo sulla polemica, sollevata dal quotidiano 'La Repubblica', sui mancati incassi del cinema d’autore italiano

Mateo Zoni: il mio Verdi per giovani melomani

Al Festival del Documentario Visioni dal mondo, in programma a Milano, viene presentato in anteprima Il club dei 27 coprodotto da Istituto Luce Cinecittà. Il sogno di Giacomo, un ragazzino di appena 14 anni, è entrare nell’esclusivo Club dei 27, una cerchia strettissima composta da soli uomini, 27 quante sono le opere composte da Giuseppe Verdi e di cui ciascuno ha preso il nome

Ad