/ INTERVISTE

Mateo Zoni: il mio Verdi per giovani melomani

Al Festival del Documentario Visioni dal mondo, in programma a Milano, viene presentato in anteprima Il club dei 27 coprodotto da Istituto Luce Cinecittà. Il sogno di Giacomo, un ragazzino di appena 14 anni, è entrare nell’esclusivo Club dei 27, una cerchia strettissima composta da soli uomini, 27 quante sono le opere composte da Giuseppe Verdi e di cui ciascuno ha preso il nome

Art Spiegelman: "Trump? Nei miei fumetti sarebbe un maiale"

Il celebre disegnatore americano, premio Pulitzer per Maus, è a Pordenone insieme alla moglie Françoise Mouly, art editor del New Yorker e fondatrice della rivista satirica Resist! In questa intervista la coppia si racconta tra passione per il cinema muto e impegno contro l'attuale presidente degli Stati Uniti 

Massimiliano Gallo: "Sarà una festa esagerata"

L'attore, presente alla Mostra del cinema di Venezia con ben tre titoli (Veleno, Nato a Casal di Principe e La Gatta Cenerentola), sta girando il nuovo film di Vincenzo Salemme che sarà in sala a Natale

Robin Campillo: "La mia storia di amori e di lotta"

E' stato una delle sorprese del Festival di Cannes 2017, 120 battiti al minuto di Robin Campillo, storia fortemente autobiografica sulla sua militanza in Act Up nella Parigi dei primi anni '90. Ne parliamo con il regista che avverte: "C'è ancora bisogno di mobilitarsi. Internet ha cambiato la politica: la gente fa discorsi radicali sui social, ma poi non scende in piazza" 

Maurizio Tesei: "Il pubblico ha voglia di cambiamento"

Arriva in sala con Notorious Pictures Il contagio, opera seconda di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini che ha debuttato a Venezia, alle Giornate degli Autori. Ne abbiamo parlato con uno dei protagonisti che ha il ruolo di uno spacciatore di quartiere che fa il salto nella criminalità organizzata

Francesco Carrozzini: racconto mia madre, Franca Sozzani

Franca: Chaos and Creation, il documentario con e sulla storica direttrice di Vogue Italia, diretto dal figlio, Francesco Carrozzini, è stato in sala come evento ed è accessibile sulle principali piattaforme digitali internazionali. Il regista l’ha presentato a Roma, ritirando anche un Nastro d’Argento: “Questa è la nostra storia”

Richard Gere: "L'ebreo Norman e il presidente Trump"

L'incredibile vita di Norman di Joseph Cedar con Richard Gere protagonista nel ruolo decisamente inconsueto di un faccendiere ebreo newyorchese di mezza tacca uscirà il 28 settembre con Lucky Red. "Il mondo contemporaneo - dice l'attore - è tutto basato sulle trattative, scambi di favori e l'opportunismo. Oggi in America abbiamo un presidente che vive di compromessi fuori da ogni eticità, è la nostra immagine speculare e guardarlo potrebbe esserci utile per migliorare" 

Andrea Pallaoro: "Un giallo esistenziale per Charlotte Rampling"

La grande attrice è protagonista assoluta di Hannah, che sarà distribuito nelle sale da I Wonder Pictures. Per il cineasta di Trento (ma vive negli Stati Uniti) è il primo capitolo di una trilogia sulla figura femminile. "Tra i miei modelli c'è il Michelangelo Antonioni di Deserto rosso"

Marco Ferreri: pericoloso ma necessario

"Un visionario sincero, lucido, un artista che vedeva dietro i paraventi, dietro l’ovvio. Leggeva il suo tempo molto prima di chiunque, tant’è che molti dicevano che venisse dal futuro". Così Anselma Dell'Olio che firma La lucida follia di Marco Ferreri a 20 anni dalla scomparsa del regista, su idea di Nicoletta Ercole, un tempo costumista del regista, e che ha coprodotto il film. Lo distribuisce Luce Cinecittà

Ad