/ INTERVISTE

Ziad Doueiri: "Diviso tra due culture, ma credo nella pace"

Tentativi di boicottaggio, polemiche accese e persino problemi con le autorità al rientro dalla Mostra di Venezia. E' tormentato il percorso del film L'insulto. Apologo sui conflitti insanabili che insanguinano il Medio Oriente, è in uscita il 6 dicembre con Lucky Red. Ne parliamo con il regista che confessa: "Mi sento diviso tra Oriente e Occidente e ancora non ho deciso quale è il mio posto"

Pino Donaggio: dal festival di Sanremo a Brian De Palma

Terminato Domino, il nuovo lavoro di Brian De Palma, tra i prossimi progetti ci sono un film sulla vita di Enzo Ferrari con Robert De Niro e un altro con Daniele Ciprì. "Negli horror evito gli effettacci. Con De Palma lavoro sempre tanto, perché mi dà più tempo degli altri registi, preferisce che lavori con calma", spiega Donaggio

Armando Iannucci: morto Stalin, se ne fa un altro

Uno dei migliori autori satirici della tv britannica realizza il film tragicomico Morto Stalin, se ne fa un altro, in sala il 4 gennaio con I Wonder Pictures. "L'idea è venuta dopo aver visto le tante figure autoritarie che si affacciavano nei vari paesi europei: da Berlusconi, alla Le Pen, a Farage. E determinante è stato il graphic novel The Death of Stalin", spiega il regista

Richard Loncraine: la mia brit comedy che fa bene al cuore

Il regista inglese ci parla di Ricomincio da noi, in uscita l'8 marzo con Cinema di Valerio De Paolis: "Il tema del mio film è come impiegare il tempo che rimane della nostra vita, quando sai che non sarà lungo. Il racconto della vecchiaia non è detto che sia deprimente, può anche diffondere ottimismo"

Daniele Incalcaterra: "Il mio cinema militante, dal Paraguay al Portogallo"

Daniele Incalcaterra è al Festival di Mar del Plata in duplice veste: come regista con Chaco, girato insieme a Fausta Quattrini e presentato nella competizione latino americana, e come attore nel film portoghese del concorso internazionale A fabrica de nada. In entrambi i casi la sua è una presenza fortemente politica

Carmen Guarini: "Fernando Birri, maestro di utopia"

Poeta e cineasta, anarchico e ironico, animato da una fede incrollabile nel futuro, artista dal forte impegno politico e soprattutto grande utopista, Fernando Birri è un personaggio unico che un film visto qui al Festival di Mar del PlataAta tu arado a una estrella, ci fa conoscere in profondità. Ne abbiamo parlato con l'autrice, Carmen Guarini 

Claude Lelouch: "Sì, no e la forza del caso"

Il popolare regista francese, ospite d’onore del 32° Festival di Mar del Plata dove ha portato il suo ultimo film Chacun sa vie, annuncia un nuovo progetto intitolato Oui et non

Coline Serreau: "Lo scandalo Weinstein porterà a una rivoluzione"

L'estrosa e poliedrica maestra del cinema francese ha ricevuto il Premio Sigillo della Pace, in apertura del 39° Festival Internazionale di Cinema e Donne. In questa intervista a Cinecittà News parla del suo cinema e delle trasformazioni in atto a Hollywood: "Quelle attrici sono state obbligate a subire certi soprusi, nel mondo del cinema non fare ciò che gli uomini ti chiedono può risultare molto pericoloso"

Sergio Martino: "Io, un regista trash emerito"

Sergio Martino, regista a lungo inviso alla critica e ora rivalutato da Quentin Tarantino, presenta la sua autobiografia fresca di stampa, Mille peccati… nessuna virtù? al Science + Fiction Festival di Trieste, dove ha ricevuto il Premio Urania d’argento alla carriera

Ad