/ INTERVISTE

Lynch, la meditazione e gli scandali

Laconico e tagliente, David Lynch, Premio alla carriera alla Festa di Roma, non si è tirato indietro di fronte a nessuna domanda. Neanche quella un po' impertinente su un suo possibile futuro coinvolgimento negli scandali a sfondo sessuale che stanno travolgendo Hollywood. "Stay tuned" (restate all'ascolto) ha replicato con ironia. E rispondendo alle tante curiosità della platea ha parlato spesso della meditazione trascendentale, che pratica da 32 anni.

Mastrovito: "Nosferatu a NY, un immigrato nella città vampiro"

L’artista visivo Andrea Mastrovito reinventa col suo NYsferatu – Symphony of a Century, evento speciale alla Festa di Roma, il capolavoro di Murnau del 1922, riambientandolo tra l'odierna Siria e l’America di oggi. Una metafora dei nostri tempi, in cui la vera figura del vampiro, che attrae ma succhia l’anima, è New York, mentre il conte Orlok, che si aggira  sperduto per la città desolata con la sua bara in mano, diventa metafora dell’immigrazione e della speranza di una vita migliore

Giuliano Montaldo: "Nicola & Bart, contro l'orrore della pena di morte"

La pena di morte, l'eliminazione fisica dello "straniero" e una canzone che ancora risuona come un inno contro l'ingiustizia, 'Here's To You' cantata da Joan Baez. Sacco e Vanzetti, restaurato in 4K, viene presentato alla Festa di Roma, dalla Unidis Jolly Film, in collaborazione con Cineteca di Bologna, Istituto Luce-Cinecittà e Rai Cinema

Jean-Stéphane Sauvaire: "Nelle viscere della violenza"

Tratto dal romanzo autobiografico di Billy Moore, "A Prayer Before Dawn: A Nightmare in Thailand", il film, che sarà distribuito in Italia da Lucky Red, si discosta dai classici del genere carcerario, primo fra tutti Fuga di mezzanotte, per il taglio quasi documentaristico

The Jackal: esordio fanta-comedy con Gigi D'Alessio

Famosi per le loro web serie, The Jackal approdano sul grande schermo con Addio fottuti musi verdi, presentato ad Alice nella città e in sala il 9 novembre. Una fanta-comedy ironica e surreale con tanto di effetti speciali che si svolge tra Napoli e lo spazio. E special guest del film il cantante Gigi D'Alessio 

Tom Volf: "Maria Callas, finalmente senza cliché"

Maria by Callas ovvero il mito raccontato con le sue parole e in un tono affettuoso e intimo, che pur non nascondendo un grammo del suo genio artistico ce la restituisce finalmente fuori dai tanti cliché. In sala con Lucky Red con un'uscita evento, dal 16 al 18 aprile

Fulvio Risuleo, il paese delle meraviglie

Fulvio Risuleo presenta nella sezione Panorama Italia di Alice nella città il suo primo lungometraggio, Guarda in alto, prodotto da Revok e Rai Cinema. Un road movie sui tetti di Roma, in cui una comunità bizzarra e sconosciuta vive una vita parallela

Alejandro Andrade Pease: Messico tra violenza e padri adolescenti

Cuernavaca è l'esordio di Alejandro Andrade Pease, storia di un bambino costretto a maturare prima del suo tempo e di un padre irresponsabile. "La tesi del film è che il dolore e la paura generano violenza, la quale a sua volta provoca ancora dolore e paura, creando una spirale infinita. Il ciclo si spezza solo quando subentrano tenerezza e compassione" dice il regista

Paolo Taviani: "Il fascismo torna perché i ragazzi non conoscono il passato"

Una questione privata, per la prima volta in una carriera comune che copre più di mezzo secolo, è firmato dal solo Paolo alla regia. Ma è pur sempre un film dei Taviani ed è un ritorno ai temi dell'antifascismo, però in una chiave emotiva. Alla Festa di Roma e in sala dal 1° novembre. E sulla vicenda di Anna Frank il regista si dice "arrabbiatissimo"

Ad