/ ARTICOLI

Pattinson rapinatore in "Good Time": "Io come un fantasma nella folla"

"Ho sempre voluto sembrare uno preso dalla strada". Al servizio della coppia di registi indipendenti newyorchesi Josh e Benny SafdieRobert Pattinson ha trascorso il suo Good Time spogliandosi delle vesti del divo e entrando nella pelle di un piccolo rapinatore. In concorso a Cannes, il film è interpretato anche da Jennifer Jason Leigh

'L'affaire Twin Peaks': l'anteprima mancata

Doveva essere uno degli eventi di punta di questo Festival, la presenza della terza, attesissima stagione del Twin Peaks di David Lynch, come evento speciale per i 70 anni di Cannes e a 25 anni di distanza dalle altre due iconiche stagioni. Qualcosa però non è andato per il verso giusto

Loznitsa, tutto il mondo è un carcere

Il regista ucraino ha portato in concorso a Cannes il suo Krotkaya, atto di denuncia contro l'arbitrio ispirato alla novella di Dostoevskij La mite. E si scaglia con durezza contro le perquisizioni subite a Mosca, sia nella sua abitazione che in teatro, dal collega russo Kirill Serebrennikov. Un atto simile a quelli che perseguitano la sua eroina per le due ore e mezza del film

Alfonso Cuaron, lezione di cinema libero

Sala Bunuel pienissima e molti cronisti rimasti fuori dalla lezione di cinema di Alfonso Cuaron, che si è raccontato con generosità davanti a un pubblico molto partecipe. Dagli inizi come microfonista all'amicizia con Inarritu e Del Toro, passando per la chiamata di Hollywood: "Ero senza soldi e gli studios mi hanno sedotto mandandomi a cena con Bob De Niro. Ero diventato un impiegato del cinema". Poi il ritorno alla "purezza" con Y tu mama tambien

Quell'inedita lettera d'amore a Marilyn

"Sono qui seduto e il mio cuore brucia d'amore per te" diceva un innamoratissimo Arthur Miller a Marilyn Monroe chiedendole di sposarlo. La lettera, inedita, fa parte della collezione di memorabilia e oggetti personali appartenuti alla diva americana raccolti da Ted Stampfer e parte della mostra Imperdibile Marilyn, a Palazzo degli Esami di Roma fino al 30 luglio



Il crimine non va in pensione, il saluto di Gisella Sofio

C’è l’ultima apparizione sul grande schermo di Gisella Sofio nell’esordio alla regia di Fabio Fulco, Il crimine non va in pensione. "Lei è sempre stata la signora del cinema italiano, disponibile e pronta a superare le difficoltà sul set” ricorda il produttore Claudio Bucci. Il film, nelle sale dal 15 giugno, racconta la quotidianità di un centro anziani dagli inaspettati imprevisti

Vincent Lindon: "Per Rodin ho imparato a scolpire"

L'attore, premio per l'interpretazione lo scorso anno, è protagonista di Rodin, l'opera di Jacques Doillon dedicata alla figura del grande scultore francese considerato un genio al pari di Michelangelo. "Il film è costruito con lunghi piani sequenza, quindi era impossibile barare. Dovevo sporcarmi le mani, non staccare gli occhi dalle modelle e dalle sculture"

The Beguiled: donne e danni per Sofia e Colin

Soldato di ventura durante i tempi della guerra di secessione americana, Jonathan (Colin Farrell), ferito a una gamba, si ritrova accudito e coccolato in un collegio femminile diretto dalla signora Martha (Nicole Kidman). Unico gallo nel pollaio, lui inizialmente flirta con tutte, ma un incidente unito alla gelosia di donne ferite (che faranno gruppo) farà precipitare gli eventi in maniera macabra e grottesca. The Beguiled di Sofia Coppola oggi in concorso a Cannes

Natalie Portman regista e la storia d'Israele

L’attrice premio Oscar esordisce alla regia con Sognare è vivere, dal romanzo autobiografico di Amos Oz "Una storia di amore e tenebra". La Portman si autodirige nel ruolo di una giovane madre che lentamente declina nel male oscuro, sullo sfondo storico della Gerusalemme delle metà degli anni ’40. Presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2015, il film esce l’8 giugno, distribuito da Altre Storie 

Ad