/ ARTICOLI

Signori, il Burlesque è servito

Burlesque Extravaganza di Grace Hall, la regina italiana del Burlesque, è un viaggio dentro questa arte nuova ai più sconosciuta. Alla proiezione del film (diretto, prodotto e montato dalla stessa Grace) si accompagna una rappresentazione live professionale di quanto si è visto, permettendo al pubblico di toccare con mano – si fa per dire – quale sia la potenza liberatoria di questo particolare tipo di spettacolo

Monica e la favola dell'amore adulto

Nelle sale il nuovo film di Emir Kusturica On the Milky Road, in concorso all'ultima Mostra di Venezia. Una favola moderna intrisa di poesia e realismo magico, con protagonista Monica Bellucci, presto sulla Croisette per la seconda volta come madrina e che sulla recente vittoria di Macron commenta: "E' la coraggiosa risposta francese alla voglia di cambiamento"

Le scandalose del Bellaria Film Festival

Dieci i titoli del Concorso Italia Doc del Bellaria film Festival, in programma dal 25 al 28 maggio, tra cui Le scandalose. Women in crime di Gianfranco Giagni, storie di donne criminali nell’Italia dal dopoguerra agli anni ’70, prodotto e distribuito da Luce Cinecittà. Otto i titoli del concorso Casa Rossa Art Doc, tra cui Guido Guidi. Cose da nulla dedicato al grande fotografo romagnolo. Previsto un omaggio al critico cinematografico Alberto Farassino con la riedizione del suo libro ”Neorealismo. Cinema italiano 1945-1949”

My Italy: cinema e arte contemporanea in chiave di commedia

Dal 18 maggio in sala My Italy di Bruno Colella, un esperimento estemporaneo e un po’ strampalato che cerca di unire con guizzo ironico e divertente cinema e arte contemporanea, e che vede la partecipazione, a fianco di un nutrito cast di attori (Lina Sastri, Piera Degli Esposti, Serena Grandi, Rocco Papaleo, Nino Frassica, Enzo Graganiello, Alessandro Haber, Sebastiano Somma, Luisa Ranieri e moltissimi altri), anche di artisti come Mark Kostabi, Krzystzof Berdnarski, H.H. Lim, Tohrsten Kirchoff e Achille Bonito Oliva

Il futuro del cinema tra blockbuster e acquerello

Con Oscar Cosulich, direttore del Future Film Festival in coppia con Giulietta Fara, tracciamo un bilancio della 19ma edizione appena conclusa. Premiati 7 minuti dopo la mezzanotte di J.A. Bayona e la raffinata animazione francese La jeune fille sans mains di Sébastien Laudenbach che si è ispirato alla celebre favola dei Fratelli Grimm reinventandola

Da Trento alle Ande, emozioni in alta quota

Tra le pellicole più apprezzate del concorso al Trento Film Festival, vincitore della Genziana d’oro, Samuel in the Clouds del belga Pieter Van Eecke, ritratto di un instancabile appassionato della natura, gestore della più alta stazione sciistica delle Ande boliviane dove però il riscaldamento climatico ha cancellato ogni traccia di neve. Premio della giuria a Gulistan, Land of Roses della turca Zaynê Akyol, sulle tracce delle combattenti curde 

Biografilm Festival con Cate Blanchett

Dal 9 al 19 giugno torna a Bologna il Biografilm Festival con un ricco programma tra cui Manifesto di Julian Rosefeldt in cui l’attrice premio Oscar® Cate Blanchett interpreta ben 13 personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento letterario o politico celebrato attraverso intensi monologhi. E nell’anno di La La Land è prevista una selezione di film, sia di fiction che documentari, dedicati alla danza. Gli omaggi a Sabina Guzzanti, Peter Greenaway, Piera Degli Esposti, Angus Macqueen

Victor Perez: "Così ho inventato gli X-men italiani"

Il ragazzo invisibile 2 è un X-men all'italiana per Victor Perez, uno dei grandi nomi degli effetti visivi hollywoodiani che ha lavorato a film come Batman: Il Cavaliere Oscuro e Animali Fantastici e dove trovarli e che in questo momento si trova in Italia - la sua seconda patria - e si sta occupando di rendere spettacolare e adrenalinico al massimo - anzi "tamarro", come dice lui - il seguito del film di Gabriele Salvatores. Al Future Film Festival, il 36enne Perez è stato protagonista di una fluviale master class

Qualcosa di troppo: se non sei un uomo non conti niente!

Audrey Dana dirige una commedia leggera sulla questione di genere, mettendo al centro se stessa anche come protagonista del tema sempre attuale, qui trattato con toni onirici e schietti, sull’onda di riferimenti alla storia del cinema, a partire da A qualcuno piace caldo e Tootsie. In sala dall’11 maggio con Adler Entertainment

Ad