/ ARTICOLI

Italia & Francia, work in progress

Decima edizione di De Rome à Paris con la novità di Work in Progress che ha proposto progetti italiani inediti a 13 distributori francesi di rilievo. E il DG Cinema del MiBACT Nicola Borrelli ha incontrato i vertici del CNC

Una "grande bouffe" di cinema italiano

In una quattro giorni all’insegna del tutto esaurito il cinema italiano è stato protagonista a Parigi. Presentato anche il documentario di Anselma Dell’Olio La lucida follia di Marco Ferreri. Tra gli ospiti l'attrice Andréa Ferréol, lanciata proprio con La grande abbuffata 

'Sono tornato': Mussolini 2.0

In sala in 400 copie l’amarissima commedia di Luca Miniero che immagina il ritorno del Duce nell’Italia dei nostri tempi. Interpretato da Massimo Popolizio nei panni del dittatore e da Frank Matano in quelli del giornalista che lo ‘scopre’, è il remake del tedesco Lui è tornato, che parlava però di Hitler

Viaggi senza approdo al Premio Salani 2018

Il vincitore del Premio Salani 2018 è L’uomo con la lanterna di Francesca Lixi, che racconta l'esperienza dello zio Mario Garau, bancario distaccato in Cina dal Credito Italiano tra il 1924 e il 1935. Ma tutti i cinque film selezionati raccontano spostamenti e spaesamenti 

Disertori e ribelli nella Grande Guerra

Un tema spesso trascurato quello della disobbedienza durante la prima guerra mondiale: lo affronta il documentario di Fredo Valla Non ne parliamo di questa guerra, prodotto da Nadia Trevisan per la Nefertiti Film con l’Istituto Luce Cinecittà e presentato in anteprima assoluta al Trieste Film Festival

Framed: il corto in stop motion premiato a Bucarest

Si è aggiudicato il premio come miglior cortometraggio in stop-motion al Bucharest Short Film Festival Framed, corto la cui fama internazionale sta crescendo gradualmente grazie alla partecipazione a numerosi festival, che narra la presa di coscienza di un pupazzo di plastilina, come i burattini del pasoliniano Che cosa sono le nuvole?

Il filo nascosto che tesse la trama del mondo

Alta moda e romanticismo s'intrecciano nel nuovo film di Paul Thomas Anderson, Il filo nascosto, che ha appena fatto incetta di nomination agli Oscar. Protagonista Daniel Day-Lewis, il rinomato sarto inglese Reynolds Woodcock che si muove in un mondo in cui tiene tutto ossessivamente sotto controllo. Ma è solo l’apparenza delle cose

Festival di Rotterdam e Göteborg, boom italiano

Sono 20 i titoli selezionati tra i quali: Nico, 1988 di NicchiarelliGuarda in alto di Risuleo, Hannah di PallaoroLorello e Brunello di QuadriAmori che non sanno stare al mondo di ComenciniIl cratere di Luzi&BellinoUna famiglia di RisoL’intrusa di Di Costanzo, Cuori puri di De PaolisUna questione privata di Taviani

Liam Neeson, thrilling hitchcockiano sul treno

In sala dal 25 gennaio L’uomo sul treno-The Commuter, diretto da Jaume Collet-Serra. “E’ un thriller psicologico ad alta velocità, simile a Intrigo internazionale di Hitchcock”, spiega il protagonista Neeson che veste i panni dell’uomo comune. All’anteprima romana il punto di vista della criminologa Roberta Bruzzone

Ad