/ ARTICOLI

Vincenzo Salemme, piccolo eroe di una Napoli perduta

"A differenza di quella rappresentata da Eduardo, la gente napoletana ha perso un po’ la sua vera anima e io attraverso la rappresentazione di individui che perdono di vista i valori morali ho voluto portare in scena la fine di un’ epoca e di un’etica antica”. Così parla il regista e protagonista di  Una festa esagerata, in uscita il 22 marzo, tratto dall’omonima  commedia teatrale

Spielberg e la fantadistopia thriller

Ready Player One, tratto dal best seller omonimo di Ernest Cline, è un inchino dichiarato alla cultura pop anni ’80 e ’90. Esce in Italia il 28 marzo, in 2D e 3D. Un luna park per il mondo nerd che riesce però anche a porre riflessioni sul confine tra una giusta fuga ludica e l’alienazione dalla vita reale

Petit Paysan: mucche pazze in salsa thriller

Hubert Charuel, nato nel 1985 da una famiglia di piccoli allevatori, esordisce nel lungometraggio con Petit Paysan-Un eroe singolare, che si è aggiudicato ben tre premi César e ora arriva in sala con No.Mad Entertainment. E  il regista francese ci racconta come ha diretto gli animali della fattoria e come ha fatto sparire un cadavere da 700 kg

Gesù mockumentary

Esce il 26 marzo il film indipendente Oh mio Dio! che immagina il ritorno di Gesù nell’era attuale. “E’ un soggetto che ho in mente da tanto tempo – spiega il regista – Mi chiedo se oggi tornasse il Figlio dell’Uomo, sapremmo riconoscerlo, o penseremmo che si tratti di una messa in scena?”. Come nel recente Lui è tornato (che immaginava la reincarnazione di Mussolini) molte scene sono girate con l’approccio del mockumentary, portando Cristo direttamente in strada a dialogare con le persone

Liv Ullmann: ho amato 'Scene da un matrimonio'

"Fu un film controverso, con dei risvolti inaspettati, come l'aumento dei divorzi sia nei paesi scandinavi che in Italia. Probabilmente il film di Bergman ha fatto sì che le coppie iniziassero a parlare tra di loro - racconta l'attrice e regista norvegese ospite di Bergamo Film Meeting - Il film ha una quantità di dialogo infinita. Io e Erland Josephson ci alzavamo all'alba e stavamo tutto il tempo in un cottage a bere caffè e a ripetere le battute”

Varda e JR, due generazioni alla scoperta della Francia

Agnès Varda presenta a Roma il suo ultimo lavoro, Visages Villages, realizzato con il giovane fotografo JR. Candidato all’Oscar come Miglior Documentario, viene distribuito dalla Cineteca di Bologna dal 15 marzo 

Renato Zero al cinema, capostazione per amore

 Arriva in sala con una tre giorni di proiezioni (19, 20 e 21 marzo) Zerovskij -  Solo per amore, film concerto che prende le mosse dall’omonimo ultimo album di Renato Zero, portato in tournée la scorsa estate , dove a esibirsi sul palco insieme allo chansonnier romano c’erano un’orchestra di oltre sessanta elementi, un nutrito corpo di ballo, oltre a vari coristi e attori

Rivista 8½ : moralista, pudico o spudorato, il cinema italiano sa ancora essere scandaloso?

A vent’anni dall’ultimo film italiano che fece gridare allo scandalo, Totò che visse due volte di Ciprì&Maresco, il numero di marzo della rivista s'interroga sul perché in Italia non si facciano più film con l’obiettivo di turbare gli spettatori. Il bimestrale cambia pelle grazie a un restyling grafico che coinvolgerà a breve anche la pagina web dove il blog lascia il posto a un sito semplice e lineare

Scelte di classe, un progetto educational

Dieci titoli italiani, tra cui Balon, A ciambra, Il cratere, Cuori puri, I figli della notte fanno parte del percorso interattivo di educazione all'immagine che collega le nuove tecnologie alla sala tradizionale. Il progetto parte in via sperimentale nelle scuole e nelle carceri di 5 città (Roma, Firenze, Pisa, Cagliari e Bologna) e conta una library di 28 film divisa per 4 fasce di età 

Ad