/ FOCUS

LOCARNO 2018

 Elementi

Il Sessantotto non finisce mai

Fuori concorso al Festival di Locarno 71 Ora e sempre riprendiamoci la vita, il film di Silvano Agosti, distribuito da Istituto Luce-Cinecittà, sugli anni che vanno dal 1968 al 1977. Un film teso e appassionato, che utilizza l'enorme e ricchissimo archivio che il regista ha raccolto negli anni

 

Premio Rezzonico al produttore statunitense Ted Hope

Hope riceverà il premio dedicato ai protagonisti della produzione indipendente internazionale il 2 agosto. In programma una selezione di film della sua carriera e una conversazione. Il direttore del Festival Chatrian: "In trent’anni di attività come produttore indipendente o nel team di Amazon Studios, Hope non ha cambiato il suo rapporto con i registi e con i film che sostiene"

Leopard Club Award a Meg Ryan

L'attrice riceverà il premio il 3 agosto in Piazza Grande. Isabella Ragonese è giurata del Concorso internazionale, Pardo d’onore al regista e sceneggiatore Bruno Dumont, l'Excellence Award a Ethan Hawke. Gli Omaggi a Paolo e Vittorio Taviani, Wolf-Eckart Bühler, Claude Lanzmann e Pierre Rissient

Quei dieci anni che sconvolsero il mondo

A Locarno Fuori Concorso Ora e sempre riprendiamoci la vita di Silvano Agosti, distribuito da Istituto Luce Cinecittà. Il film, con le musiche di Nicola Piovani, racconta quel decennio 1968/1978, ricco di grandi conquiste sociali e che ha sconvolto il mondo, attraverso rari, preziosi materiali di repertorio realizzati durante quei giorni dallo stesso regista

In concorso il mugnaio 'eretico' di Fasulo. Gli altri titoli italiani

A Locarno nella competizione internazionale Menocchio di Alberto Fasulo, storia nell'Italia della Controriforma. A Cineasti del presente Likemeback di Leonardo Guerra Seràgnoli; a Pardi di domani Frase d’arme di Federico Di Corato; Fuori Concorso My Home, in Lybia di Martina MelilliOra e sempre riprendiamoci la vita di Silvano Agosti e Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio 

Locarno 71 premia il graphic designer Kyle Cooper

In Piazza Grande il 5 agosto il regista e graphic designer statunitense riceverà il Vision Award Ticinomoda, il riconoscimento dedicato a coloro che con il proprio talento hanno saputo creare nuove prospettive nel mondo del cinema e l’omaggio sarà accompagnato dalla proiezione di Se7en. Il 6 agosto, l'artista terrà una Masterclass

Locarno omaggia i Taviani

Il Locarno Festival renderà omaggio durante la sua 71esima edizione alla straordinaria carriera dei fratelli Taviani ricordando Vittorio, scomparso lo scorso aprile. Paolo Taviani sarà ospite in Piazza Grande. L’omaggio sarà accompagnato dalla proiezione della versione restaurata del film Good morning Babilonia (1987) realizzata dalla Cineteca nazionale (CSC) e da Istituto Luce-Cinecittà.

Pardo d'onore a Bruno Dumont

Il regista delle Fiandre sarà premiato con il Pardo d’onore Manor durante la 71esima edizione del Locarno Festival e presenterà la serie Coincoin et les z'inhumains

Locarno: Excellence Award a Ethan Hawke

L'attore, regista e sceneggiatore americano riceverà il premio alla carriera l'8 agosto in Piazza Grande e porterà al Festival il suo nuovo film Blaze, già presentato al Sundance

Storie di donne a Locarno con Laura Bispuri

L'evento primaverile del Locarno Festival, L'immagine e la parola, dedicato quest'anno all’universo femminile, presenta Figlia mia di Laura Bispuri, Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, Les Gardiennes di Xavier Beauvois e l'incontro con la scrittrice di "Una storia nera" Antonella Lattanzi 

Ad