/ INTERVISTE

Mike Leigh: "Così racconto la battaglia delle idee"

Uscirà il 21 marzo con Academy Two il nuovo film del regista inglese che ricostruisce gli eventi che portarono al massacro di St. Peter's Field, nel 1819. "Spero che Peterloo stimoli nello spettatore una riflessione sul tema della democrazia", dice il 76enne cineasta. E sulla monarchia britannica: "Non c'è niente di più anacronistico" 

Meryem Benm'Barek: matrimonio riparatore nel Marocco classista

La regista marocchina ambienta nel suo paese, che punisce con la reclusione le relazioni sessuali al di fuori del matrimonio, il suo esordio Sofia, Premio Migliore Sceneggiatura-Un Certain Regard al festival di Cannes 2018 e dal 14 marzo in sala. E' il ritratto di una società fondata sull’ipocrisia, sulle convenzioni e sul denaro

Michela Occhipinti: "La ribellione del corpo dalla Mauritania all'Europa"

Il rituale del gavage, l'ingrasso forzato a cui sono sottoposte per tradizione alcune future spose in Mauritania, è al centro del film di Michela Occhipinti Flesh out, a Berlino in Panorama e in sala con Lucky Red. Abbiamo intervistato la regista, che spiega: "Volevo capire chi detta le regole sui canoni estetici del nostro corpo"

Adele Tulli: "L'Italia è un laboratorio sul gender"

E' un viaggio negli stereotipi di genere, nella complessità di una società come quella italiana, sospesa tra tradizioni patriarcali e liberatorie rotture di schemi quello intrapreso da Adele Tulli in Normal, a Berlino in Panorama Dokumente e in sala con Istituto Luce Cinecittà ad aprile

Maurizio Sciarra, dalla due cavalli al transatlantico Rex

Il regista ha presentato a Trieste il suo documentario Transatlantico Rex – Nave n.296, prodotto da BlueFilm in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà che lo distribuirà in Home Video. E in questa intervista ci parla anche del suo nuovo progetto, ambientato nel 1905, la storia di un fotografo italiano e di una giovane donna cinese che scappa da un matrimonio combinato

Álvaro Brechner: la lunga notte dell'Uruguay e del suo presidente

Una notte di 12 anni è una sorta  di percorso esistenziale, la sfida principale, quindi, è stata quella di evitare di farne un prison-movie”, così il regista uruguayano Alvaro Brechner spiega il suo film presentato a Venezia Orizzonti 2018 e in sala il 10 gennaio. La terribile detenzione subita dal 1973 al 1985, da tre esponenti del movimento di guerriglia dei Tupamaros 

Mario Martone: "Elogio della dialettica"

"Leopardi diceva: 'Il vero è il dubbio'. Ogni volta che neghi l'altro, stai negando lo sguardo sulla tua parte negativa che è indispensabile per conoscerti". Così Mario Martone parla del dibattito delle idee che prende corpo nel suo Capri-Revolution, dal 20 dicembre al cinema con 01 Distribution

Martínez: “Ritorno alle origini con una storia di narcotraffico e famiglia”

Al Noir e presto in sala Pájaros De Verano (Birds of Passage) di Cristina Gallego e Ciro Guerra, un film che racconta le origini del traffico di droga in Colombia attraverso la storia di una famiglia indigena Wayuu, che abbandona le attività tradizionali per dedicarsi al nuovo lucrativo commercio di marijuana

Sergio Olguín: il fascino criminale di un Angelo Nero

Racconta la storia di Carlos Robledo Punch, uno dei serial killer più spietati dell'Argentina, El Ángel  di Luis Ortega, al Noir in Fest e prossimamente nelle sale italiane con Movies Inspired. Soprannominato "l’Angelo della Morte", per il contrasto tra la sua bellezza angelicata e l’efferatezza dei suoi crimini, Punch è stato condannato all’ergastolo, che sta ancora scontando, nel 1980 per aver commesso ben undici omicidi e molti altri crimini

 

Ad