/ INTERVISTE

Valeria Golino: "Ora un film da Goliarda Sapienza"

A chiusura dell’XI edizione di France Odeon - Festival del Cinema Francese, l’attrice e regista è stata omaggiata con il Premio Foglia d’Oro d’Onore. In questa intervista ci ha parlato del suo nuovo progetto, un adattamento del celebre libro degli anni '70, L’arte della gioia. "Un personaggio femminile incredibile, modernissimo e datato allo stesso tempo. È veramente un’esperienza ma non so se ci riuscirò"

Delaporte & de La Patellière: malattia tra amici

Dopo il successo in Francia di Cena tra amici la coppia di registi firma il dramedy Il meglio deve ancora venire, in sala ad aprile 2020. In scena due straordinari solisti, Fabrice Luchini e Patrick Bruel, che danno sostanza a un profondo e intimo rapporto d’amicizia, messo alla prova dalla malattia

Elisa Mishto: l’ozio come forma di lotta e resistenza

Ad Alice nella città Stay Still, coproduzione Italia-Germania che sin dal titolo fa riferimento alla capacità di restare immobili, fermi ad osservare un mondo in continuo movimento. Nel film, in sala nel 2020 con Luce Cinecittà, la storia di due giovani donne, diversissime, che si incontrano in una clinica psichiatrica e iniziano il loro percorso di consapevolezza e ribellione

Francesco Fei: il mio racconto magico sul bullismo

In anteprima ad Alice nella città Mi chiedo quando ti mancherò, commedia intrisa di realismo magico e poesia che parla, con particolare leggerezza ed ironia, di confini fisici e mentali. Protagonista la diciassettenne Amanda, bullizzata e con problemi di rapporto con il corpo, che, per affrontare il mondo, ha creato un’amica immaginaria, cicciottella, esuberante e politicamente scorretta

Emanuela Rossi: una favola nera dolcemente femminista

Buio è un bildungsroman in piena regola, un inno alla vita e alla forza dell’adolescenza che trova una via d’uscita. Sempre”. Così parla la regista Emanuela Rossi del suo esordio presentato nella sezione Panorama Italia di Alice nella città e interpretato da Denise Tantucci, Valerio Binasco, Gaia Bocci, Olimpia Tosatto, Elettra Mallaby.

Rondinelli: “Il carnevale di Viareggio, tra Fellini e Tim Burton”

La tradizione del carnevale più famoso d'Italia e dei suoi protagonisti è al centro del documentario di Jacopo Rondinelli La giostra dei giganti, tra le pre-aperture della Festa di Roma. Un viaggio tra i retroscena di una manifestazione unica al mondo per l'approccio satirico che si aggiunge allo splendore dei carri, a formare un mondo surreale a metà tra Fellini e Burton

Andrea Di Stefano: “Non credo in Dio, credo in Marco Bellocchio!”

A Roma per presentare il suo secondo film da regista, The Informer, crime-thriller perfettamente confezionato con Rosamund Pike e Clive Owen, Di Stefano, che aveva fatto il suo esordio da interprete proprio ne Il principe di Homburg, si sbottona sulla corsa all'Oscar di Bellocchio: "Sono praticamente una sua groupie, adoro tutto quello che fa"

Andrea Segre e il pianeta Marghera con immigrati di 60 nazioni

Il regista presenta Il pianeta in mare, prodotto da ZaLab Film con Rai Cinema, in associazione con Luce Cinecittà: “Marghera è un luogo che molti pensano non esistere più, io lo conosco bene, è un mondo che mi piace raccontare, di cui so la lingua, gli odori, il cibo, ma è soprattutto metafora del rapporto tra l’industria e l'ambiente”

Carolina Rosi: mio padre un regista dalla schiena dritta

Citizen Rosi di Didi Gnocchi e Carolina Rosi, distribuito da Luce Cinecittà è un viaggio dentro il cinema di denuncia e di impegno civile con il quale Francesco Rosi ha raccontato in profondità trent’anni della storia civile e politica dell’Italia. "Mai rinunciò a un senso del dovere perché il suo cinema avesse una funzione sociale", dice la figlia

Ad