/ NEWS

Alla Mostra di Venezia, dove era in concorso per l'Italia, La doppia ora di Giuseppe Capotondi aveva diviso la critica italiana e conquistato invece quella anglosassone. Ora il noir, con protagonisti Ksenia Rappoport e Filippo Timi, arriva nelle sale da venerdì con Medusa, che lo ha prodotto in collaborazione con Indigo Film. Nelle sale arriveranno 250 copie.


Intanto negli Usa già si pensa di farne un remake. "Ci sono molte richiesta da parte americana", ha anticipato Nicola Giuliano della Indigo Film.

 

"Fare un film noir in Italia è un po' una sfida - ha detto Capotondi in conferenza stampa - se ne fanno così pochi forse perché la tv, che condiziona sempre di più la produzione cinematografica, vede in questo genere qualcosa di scomodo e preferisce la commedia".

 

Mentre sull'apprezzamento da parte dei critici esteri, dice "non è propriamente un film italiano forse per questo piace tanto agli stranieri".


Filippo Timi, che ha ricevuto nel corso della conferenza stampa il Premio Pasinetti del Sngci, ci scherza su: "Mi sono accorto che stavo facendo un noir solo dopo. Così ogni volta che lo rivedo mi ritrovo spaventato".

 

L'attore sta per girare in Abruzzo The American con George Clooney diretto da Anton Corbijn.

VEDI ANCHE

NEWS

Ad