/ NEWS

COURMAYEUR - E' Black Sea, il thriller di Kevin MacDonald con Jude Law il vincitore del Leone Nero del XXIV Courmayeur Noir in Festival, assegnato per la prima volta dal pubblico. Il film, che sarà in sala il 26 febbraio con Notorious Pictures, ha ottenuto l'88,4% di consensi. Per la prima volta quest´anno è stato il pubblico del Palanoir a decidere il massimo premio del Festival, il Leone Nero messo a disposizione dalla Regione Autonoma Valle d´Aosta. A consegnare il Leone Nero a Black Sea è stato  il Vicepresidente della Regione ed Assessore al turismo, sport, commercio e trasporti Aurelio Marguerettaz. "Il voto del pubblico è un metodo semplice e diretto per sondare gli umori degli appassionati - dicono Gosetti & Fabbri - e ci piace che questo avvenga in un´annata in cui molti dei film selezionati arriveranno poi in sala con il marchio di qualità del Festival".

Quest'anno il festival ha inaugurato due nuovi riconoscimenti, dando il via ad altrettante nuove tradizioni: quella del premio speciale, assegnato a Gabriele Salvatores, storico amico del Noir, e del Doppio Giallo, il torneo di tennis con incroci da brivido che si è disputato venerdì 12 e sabato 13 al Courmayeur Noir in Festival per appassionati, campioni del tennis, attori, registi, scrittori. Pietro Sermonti si è aggiudicato questa prima edizione conquistando il primo posto, mentre Laura Barriales si è imposta come miglior giocatrice. Nella fase finale il "torneo giallo" ha visto imporsi la coppia Valerio Calzolaio e Niccolò Gallivanoni mentre il "torneo nero" è stato vinto dalla coppia Tavano - Marcora. Madrina della serata l'attrice e scrittrice Giorgia Wurth che è anche la protagonista femminile dell'ultima giornata del festival. Tra i protagonisti della prima edizione di "Doppio Giallo" anche due grandi racchette entrate nella storia della coppa davis come Vittorio Crotta e Pietro Marzano. Team manager dell'iniziativa, sostenuta dal Tenns Club di Courmayeur, Pierre Gallivanoni.

VEDI ANCHE

NOIR IN FESTIVAL 2014

Ad