/ NEWS

"Quello che intendo raccontare con questo film è quella che chiamo la 'terza vita' del maestro Califano. Se consideriamo la prima vita come quella in cui conobbe il successo, la seconda come quella in cui lo vide lentamente sgretolarsi, la terza vita è quella in cui provò con tutto se stesso a tornare in gioco, sfidando tutto e tutti". A parlare è il regista romano Stefano Calvagna che a quasi un anno dalla morte del Califfo ha deciso di rendergli omaggio con un film che intenderebbe presentare al Festival di Roma e portare nelle sale a novembre. Califano... L'ultimo concerto è il titolo del lungometraggio che racconta in 120 minuti la vita del musicista, mettendo in evidenza il 'dramma interiore' vissuto soprattutto nel periodo del declino, coinciso con l'insorgere della malattia che lentamente lo ha spento.

"Califano è un esempio per tutti - dice il regista - ha dimostrato una grande forza, quella di andare avanti nonostante la 'gogna mediatica' al quale è stato sottoposto esorcizzando la malattia con ironia e continuando a cantare fino all'ultimo". Gianfranco Butinar, che conobbe personalmente il cantante romano, ha il ruolo del protagonista. Nel cast figurano anche Enzo Salvi, Nadia Rinaldi, Franco Oppini, Andrea De Rosa, Danilo Brugia, lo stesso Calvagna, Michael Madsen, Rossella Infanti, Roberta Scardola, Stefania Marchionna e Ascanio Pacelli. 

VEDI ANCHE

PRODUZIONE

Ad