/ NEWS

Serata dedicata alle donne migranti a Il Vento del Nord, con i racconti dell’emergenza e la testimonianza appassionata di Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa che ha appena ispirato il film con Sergio Castellitto tratto dal suo libro e dalla sua esperienza ormai nota in tutto il mondo.

E a ispirare la serata è stato proprio un libro, Antikka di Antonella Ferraiolo, ginecologa che a Genova ha incontrato il mondo delle ‘sbarcate’ e le loro gravidanze spesso frutto di dolorosa violenza, con un momento particolarmente significativo, condiviso dalla piazza di Lampedusa con l’intervento di Emergency.

E’ stata una serata affollatissima per la manifestazione coordinata da Laura Delli Colli, con l’organizzazione di Massimo Ciavarro, con un momento di autentica emozione quando la regista e attrice Nadia Kibout, dopo la proiezione del cortometraggio La pace dannata di cui è protagonista, ha dedicato un breve reading alle storie femminili di disperazione e resilienza, di orrore e capacità unica di sopravvivere, non solo alle traversate della speranza che i due medici hanno poi approfondito  e commentato davanti a una piazza gremita di lampedusani ma anche dai turisti di fine luglio. Con loro ha portato la testimonianza di Emergency Michela Greco, giornalista, militante nella comunicazione dell’associazione, dell'organizzazione umanitaria che ha sottolineato l’importanza delle attività dedicate alla cura delle donne nelle strutture sanitarie Emergency raccontando in particolare l’esperienza unica in corso nel cuore dell’Afghanistan, proprio a proposito di gravidanze e parti.

Poi le proiezioni della serata: Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi e Antonio Albanese  e subito dopo Made in Italy di Luciano Ligabue con Kasia Smutniak e Stefano Accorsi, due titoli che hanno tenuto il pubblico sveglio fino a notte alta davanti allo schermo che guarda il mare degli sbarchi.

Per i lampedusani, che non hanno un cinema, Il Vento del Nord, giunto alla decima edizione, è l'occasione di vedere una selezione dei titoli della  stagione. A loro LampedusaCinema, che produce la manifestazione, offre anche quest’anno - grazie soprattutto al supporto del MiBAC DG Cinema e di SIAE, e il sostegno di Rai Cinema e Luce Cinecittà - una maratona di una quarantina di titoli proseguita domenica con Sconnessi, opera prima di Christian Marazziti e The Place di Paolo Genovese, aspettando, lunedì 30 luglio la serata dedicata ai bambini e ai ragazzi dell’isola con l’animazione dei Primitivi in prima serata e Il ragazzo invisibile - Seconda generazione di Gabriele Salvatores per gli adolescenti e le famiglie.    

 

VEDI ANCHE

IL VENTO DEL NORD

Ad