/ NEWS

È stata presentata la 36esima edizione di Annecy Cinéma Italien, lo storico Festival del cinema italiano in Francia che si terrà dal 24 al 30 settembre. Il programma è stato illustrato da Francesco Giai Via, per il secondo anno direttore artistico della manifestazione.

"Il nostro Festival sta diventando il momento privilegiato scelto dal cinema italiano per il lancio dei propri film in Francia. La prova migliore di questa tendenza è il numero di opere, ben 7, presentate alla Mostra del Cinema di Venezia che verranno proposte al pubblico francese nelle diverse sezioni”.

I film presentati a Venezia che il pubblico di Annecy potrà vedere in prima assoluta per la Francia sono: Capri – Revolution di Mario Martone, Che fare quando il mondo è in fiamme… di Roberto Minervini, La profezia dell'armadillo di Emanuele Scaringi, Un giorno all'improvviso di Ciro D’Emilio, Camorra di Francesco Patierno, Il ragazzo più felice del mondo di Gianni Pacinotti, e Les Estivants (film di chiusura alla presenza di Valeria Bruni Tedeschi, regista e interprete). In tutto saranno 22 – su un totale di 40 - i film italiani che verranno proiettati per la prima volta in Francia. Il Premio Sergio Leone 2018 verrà quest’anno assegnato ad Alice Rohrwacher durante la serata di apertura del Festival, così come è accaduto a Roberto Minervini, premiato nel 2017.

A rendere ancor più penetrante lo sguardo del Festival sul presente è la selezione che si è voluto chiamare “Italiani Brava Gente”, focalizzata su aspetti meno noti della storia italiana per riflettere sulla grande complessità politica e sociale, non solo in Italia ma in tutta Europa. Nella logica di abbattimento delle frontiere fra i generi, nel programma di Annecy Cinéma Italien troverà spazio anche una scelta di alcune delle migliori serie televisive italiane recentemente prodotte, mentre in “Viaggio in Italia” darà conto del lavoro di due giovani autori ormai affermati, Stefano Savona e Fabrizio Ferraro.

Un intenso programma di laboratori dedicati ai giovani e condotti da importanti professionisti e personalità del cinema italiano - fase conclusiva di un’intensa attività svolta con le scuole – sarà occasione di approfondimento dedicato a diversi aspetti tecnici e culturali, nella nuova sezione ACI Atelier.  Il favore con cui gli operatori hanno accolto lo scorso anno la prima edizione di Annecy Cinéma Italien PRO ha fatto sì che venga riproposta anche nel 2018 la piattaforma industry del festival che ha l'obiettivo di diventare appuntamento fisso per le relazioni bilaterali fra Italia e Francia. 

Info e programma www.annecycinemaitalien.com

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad